Dl Fisco, scontro sul rinvio per le fondazioni. Renzi attacca M5s e PD

Dl Fisco, è scontro sul rinvio per le fondazioni. Di Maio: “Una porcheria che va tolta”

Dl Fisco, scontro sul rinvio per le fondazioni. Renzi: “Solo di giorno fanno i moralisti”. Di Maio: “Una porcheria che va tolta”.

ROMA – Dl Fisco, è scontro sul rinvio delle fondazioni. In Commissione M5s, PD e LeU hanno approvato un emendamento che rinvia l’equiparazione delle norme sulle fondazioni a quelle sui partiti. No da parte di di Italia Viva con Matteo Renzi che su Twitter ha commentato: “Di giorno sui social fanno i moralisti, poi di notte in commissione salvano le proprie fondazioni“.

E Di Maio ai microfoni dell’AdnKronos ritorna sulla vicenda: “Si tratta di una porcheria che va tolta“. E chiede di riportare l’emendamento in Commissione per cercare di eliminare questo rinvio.

Dl Fisco, il rinvio per le fondazioni ritorna in Commissione

Passo indietro da parte del PD che si è detto pronto a ritirare l’emendamento presentato e approvato dalla maggioranza: “Ho presentato – ha scritto sui social il primo firmatario Claudio Mancini un emendamento alla luce del sole per rinviare l’entrata in vigore di una legge al momento inapplicabile che riguarda migliaia di associazioni, ma visto che molti pensano a secondi fini, non resta che tornare in Commissione e modificare questa proposta. Si dovrà comunque trovare un’altra soluzione alle difficoltà organizzative evidenti causate da una legge che, personalmente, continuo a pensare sbagliata perché criminalizza i partiti e la partecipazione politica“.

Camera dei Deputati
Fonte foto: https://twitter.com/Montecitorio

Scontri al governo, la Bernini attacca: “Divorzio in corso, manca solo l’atto formale”

Le diverse liti all’interno della maggioranza ha fatto ritornare l’opposizione all’attacco. La senatrice di Forza Italia, Anna Maria Bernini ha parlato di “divorzio in corso, manca solo l’atto formale che lo certifichi“. “La maggioranza dei separati in casa – ha aggiunto – sta ormai irreparabilmente divorziando. Italia Viva diserta il vertice sul Salva Stati e poi vota contro l’inasprimento delle manette agli evasori. Ed ora la clamorosa spaccatura sulle fondazioni“.

ultimo aggiornamento: 02-12-2019

X