Dl Ristori atteso in Parlamento. I lavori in commissione sono ormai vicini alla conclusione. Via libera previsto per martedì 15.

ROMA – Il Dl Ristori nelle prossime ore è atteso in Parlamento. Il provvedimento, che prevede all’interno i decreti bis, ter e quater, è in commissione. Nella giornata di lunedì 14 dicembre il testo arriverà in Parlamento per poi essere approvato il giorno dopo.

Cosa prevede il Dl Ristori

Andiamo a vedere nei dettagli cosa prevede il Dl Ristori dopo la discussione in commissione al Senato.

Mutui prima casa

Come riportato da La Repubblica, nel provvedimento dovrebbe essere prevista la sospensione delle rate dei mutui della prima casa fino al 2021.

Affitti

Un capitolo è dedicato anche agli affitti. Per tutti i proprietari che ridurranno il canone del 50%, fino a un massimo di 1.200 euro l’anno, lo Stato ha previsto un fondo di aiuto di 50 milioni di euro.

Versamenti fiscali

Confermato lo stop al versamento di Cosap e Tosap per bar e ristoranti per i primi tre mesi del prossimo ano.

Trasporto scolastico e Dad

Per il trasporto scolastico ci sarà la possibilità di utilizzare l’Ncc. Previsti fondi di recupero per chi ha problemi con la Dad.

Bollette

Fondo da 180 milioni di euro per ridurre alle partite Iva dei codici Ateco le bollette relative al trasporto dell’energia e agli oneri di sistema.

Pescatori sequestrati in Libia

Previsto anche un contributo di 500mila euro per le famiglie dei pescatori bloccati in Libia.

Senato
Senato

Dl Ristori in Parlamento

Il Dl Ristori è atteso in Senato per la giornata di lunedì 14 dicembre 2020. Un passaggio molto veloce a Palazzo Madama visto che l’approvazione è prevista per il giorno successivo. Il testo poi passerà alla Camera per il via libera definitivo. Non ci dovrebbero essere particolari problemi, possibile un voto unanime in Parlamento per consentire agli aiuti di arrivare il prima possibile.

Nuove ordinanze in vigore: ecco che cosa si può fare in base al colore della zona

TAG:
Dl Ristori economia

ultimo aggiornamento: 13-12-2020


Conte: “Sul clima serve una determinazione senza precedenti”

Brexit, Londra pronta a schierare le navi da guerra in caso di No deal