Don Giorgio De Capitani attacca Matteo Salvini: “Chi lo vota ragione di pancia. Il leader della Lega è un pericolo della democrazia”.

ROMA – Nuovo scontro tra Salvini e la Chiesa. Questa volta il ministro dell’Interno finisce nel mirino di don Giorgio De Capitani che ai microfoni de La Zanzara, trasmissione in onda su Radio 24, attacca duramente il vicepremier.

Se spero veramente la morte di Salvini? Era una cosa paradossale per dire come sbaglia il ministro quando gode che un negoziante uccide una persona. Così io erro quando dico che bisogna ammazzare il leader della Lega. Sto dicendo che il mio ragionamento è sbagliato come il suo. Lui mette sempre quei post dicendo che hanno fatto bene ad ammazzare il ladro“.

Matteo Salvini
Fonte foto: https://www.facebook.com/salviniofficial

Don Giorgio De Capitani contro Salvini: “Il problema non è Salvini ma il popolo”

In questa lunga intervista don Giorgio De Capitani si rivolge anche agli elettori della Lega e non solo: “Il problema non è Salvini ma il popolo perché chi lo vota ragiona con la pancia. Io non ho mai detto di fare fuori Salvini perché potrebbe arrivarne un altro che è peggio. Il leader del Carroccio è un pericolo per la democrazia e più volte l’ho definito pezzo di m****. Quando dice che bisogna difendersi ammazzando il ladro, allora io posso dire che mi posso difendere uccidendolo perché lo considero un ladro di democrazia. Ma stiamo parlando di un semplice da Salvini“.

Da Salvini a Giordano, don Giorgio De Capitani senza freni

Don Giorgio De Capitani attacca anche Mario Giordano: “Quando lo sento mi fa pena. Le ultime elezioni? Ho votato il PD perché sono sempre stato di sinistra che è il male minore. Una volta pure Bertinotti“.

Chiusura finale sulla paura di essere cacciato dalla Chiesa per alcune sue dichiarazioni: “Secondo voi mi lascio intimorire da queste cose? Perderei anche la pensione ma chi se ne frega“.

Di seguito il video con una puntata de La Zanzara

https://www.youtube.com/watch?v=B5YZjhLVE-A

fonte foto copertina https://www.facebook.com/salviniofficial


Di Battista: Salvini non è fascista, è conformista. E prima degli italiani ha scelto Radio Radicale

Stelle di Hollywood, attori e politici: chi finanzia (o sostiene) le Ong?