Stati Uniti, Donald Trump minaccia (di nuovo) dazi sulle auto europee. Il presidente americano al Wall Street Journal: “Sanno che imporrò delle tariffe”.

Usa, Donald Trump minaccia nuovi dazi sulle auto europee. Il presidente statunitense ha fatto sapere di essere serio quando parla del provvedimento, che scatterebbe nel caso in cui non si trovasse un accordo commerciale con l’Europa.

Dazi sulle auto europee, la minaccia di Donald Trump ai microfoni del Wall Street Journal

In un’intervista al Wall Street Journal Donald Trump ha rilanciato la minaccia sulle auto europee nel caso in cui non si raggiungesse un accordo commerciale con l’Europa.

Gli europei sanno che imporrò delle tariffe se non accetteranno un accordo equo“, ha chiosato il presidente americano tornando ad infiammare lo scontro con gli stati europei.

Donald Trump
Fonte foto: https://twitter.com/WhiteHouse

La prima scadenza e la questione cinese

La prima scadenza in realtà è stata superata da tempo senza conseguenze. Si tratta di quella del 13 dicembre. Entro quella data si sarebbero dovuti varare le nuove tariffe, ma l’ostacolo è stato superato senza commenti e, cosa più importante, senza ripercussioni.

In molti aveva ipotizzato un passo indietro da parte di Trump e avevano salutato con moderata soddisfazione l’inizio di una nuova fase all’insegna del dialogo e della collaborazione. Ma l’interpretazione si è rilevata sbagliata.

La nuova offensiva di Trump e l’ipotesi di dazi

L’amministrazione americana si è semplicemente concentrata sul primo problema della lista, ossia il rapporto con la Cina. Chiusa la questione con la firma di un accordo commerciale, gli occhi del presidente sono tornati a posarsi sull’Europa.


Dimissioni Di Maio, impennata dello spread

Formula 1, presentato il nuovo circuito di Miami: diverse le proteste