Guerra in Siria, Trump scarica i curdi: "Non ci hanno aiutato in Normandia"

Guerra in Siria, Trump scarica i curdi: “Non ci hanno aiutato in Normandia”

Trump scarica i curdi. Il presidente americano motiva così la decisione di ritirare le truppe dalla Siria: “Non ci hanno aiutato in Normandia”.

WASHINGTON (STATI UNITI) – Donald Trump scarica i curdi. Un salto nel passato per il presidente americano che per giustificare la decisione di abbandonare la zona Nord della Siria è ritornato alla Seconda Guerra Mondiale: “Stanno combattendo per la loro terra e non ci hanno aiutato durante quel conflitto e in Normandia“.

Di seguito uno dei tweet di Donald Trump

Donald Trump scarica i curdi: “Li abbiamo aiutati, ora basta”

Trump nel suo intervento ‘social’ ha spiegato il perché di questo abbandono che sembrava improbabile fino a qualche giorno fa: “Noi come americani abbiamo speso un mucchio di soldi per aiutarli in termini di munizioni, di armi, di denaro e di pagamenti“.

L’ex tycoon ha precisato che i curdi alla Casa Bianca stanno a cuore “ma ci sono diverse fazioni. Per esempio c’è il Pkk che ha lavorato con noi. Si tratta di un gruppo canaglia e noi abbiamo speso tantissimo. Ora stanno combattendo per la loro terra ma con i nostri soldi“.

Donald Trump
Donald Trump

Di Maio sulla Siria: “Inaccettabile l’invasione contro i curdi”

Il conflitto siriano continua a provocare reazioni politiche in tutto il mondo. Il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, ha condannato duramente l’invasione turca e in una diretta Facebook ha chiesto al leader Erdogan di ritirare le truppe. “Speriamo – ha sottolineato il leader M5s – di uscire dal prossimo consiglio degli Affari esteri europei con una sola voce. Noi chiediamo l’utilizzo di misure nei confronti della Turchia che invitino a tornare indietro”. Il titolare della Farnesina si è auspicato anche un intervento da parte dell’Onu.

Intanto martedì (15 ottobre 2019) Di Maio riferirà a Montecitorio di quanto sta accadendo in Siria. E la situazione potrebbe cambiare nel giro di poche ore.

ultimo aggiornamento: 10-10-2019

X