Donazione da 450mila euro da parte di Lapo Elkann alle famiglie fragili: “Il Natale è un momento di serenità e calore umano”.

TORINO – Donazione da 450mila euro da parte di Lapo Elkann alle famiglie fragili di Italia, Portogallo e Israele. Una scelta fatta nell’ambito della nuova iniziativa internazionale di solidarietà di #ourduty, campagna iniziata lo scorso novembre.

Il Natale è un momento in cui tutti meritano serenità e calore umano – ha detto il rampollo della famiglia Agnelli, riportato da Sky TG24con il mio gesto voglio contribuire nel mio piccolo a far sentire il mio affetto e la vicinanza ai più fragili. Donare è uno dei gesti più belli che esistono nella vita e la solidarietà è un faro da seguire“.

#Ourduty

Come detto, la donazione rientra nell’iniziativa #ourduty. Una campagna nata per sostenere le persone più colpite dal punto di vista economico dalla pandemia.

La raccolta del denaro, utilizzato per l’acquisto di generi di prima necessità, è iniziata nel mese di novembre e continuerà fino al prossimo 6 gennaio. Non si esclude la possibilità di una proroga nelle prossime settimane.

Lapo Elkann
Lapo Elkann

Lapo Elkann impegnato nel social

Non è la prima volta che Lapo Elkann decide di entrare in campo per aiutare le persone in difficoltà. Il rampollo della famiglia Agnelli nel 2016 ha dato vita alla fondazione LAPS per cercare di sostenere le famiglie fragili.

Associazione che durante la pandemia ha dato vita alla raccolta fondi #ourduty. Un iniziativa per dare sostegno a tutte le persone che sono state colpite durante dal Covid-19 dal punto di vista economico. Raccolte di denaro che hanno ricevuto l’apprezzamento di prestigiosi istituti internazionali e la collaborazione della Fifa.

Dall’inizio di questa campagna di solidarietà (che ha preso il via nel novembre 2020), sono stati raccolte oltre 1 milione di euro e diverse centinaia di tonnellate di cibo.

Vaccino Covid, quando farlo, come prenotarsi e da chi saremo chiamati

TAG:
cronaca Lapo Elkann Natale

ultimo aggiornamento: 24-12-2020


Vicenza, 19enne denuncia: “Violentata da un parà americano in caserma”

25 dicembre 1914, la tregua di Natale: tedeschi e britannici interrompono le ostilità