Una donna di 35 anni è stata accoltellata in provincia di Treviso. L’assassino si è costituito poco dopo dai carabinieri.

TREVISO – Una donna di 35 anni è stata accoltellata in provincia di Treviso nella giornata di mercoledì 23 giugno. Il corpo senza vita, come scritto dal Corriere della Sera, è stato rinvenuto da alcuni passanti lungo il fiume Piave a Isola dei Morti.

Il personale medico non ha potuto fare altro che constatare il decesso della giovane. Le indagini sono iniziate subito e si sono concluse dopo la confessione di un coetaneo della vittima. Sarebbe stato lui ad uccidere la donna anche se non si conoscono i motivi di questo gesto.

Femminicidio nel Trevigiano, morta una donna di 35 anni

L’omicidio è avvenuto nella mattinata di mercoledì 23. Il corpo senza vista è stato rinvenuto da alcuni passanti e i medici non hanno potuto fare altro che constatare il decesso.

Secondo le prime informazioni, la 35enne molto probabilmente stava prendendo il fiume quando è stata aggredita dal suo coetaneo. Diverse coltellate alla schiena e al collo nei confronti della donna, molto probabilmente deceduta per le ferite riportate. Il corpo presentava anche dei graffi sulle braccia e questo fa pensare ad una colluttazione prima dell’omicidio.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Ambulanza
Db Milano 07/10/2009 – Ospedale Niguarda / foto Daniele Buffa/Image nella foto: ospedale Niguarda ambulanza

Un fermo

Le indagini sono iniziate subito e la ricerca del colpevole si è conclusa dopo la confessione di un 35enne. Il presunto omicida si è presentato in caserma con il coltello sporco di sangue ed è scattato subito il fermo. I due, secondo le prime informazioni, non si conoscevano e per questo motivo non si capisce il motivo di questo gesto.

Nelle prossime ore potrebbe essere ascoltato dagli inquirenti per provare ad accertare quanto successo e capire il movente di questo omicidio. La vicenda ha comunque diversi punti da chiarire e presto ci potrebbero essere importanti novità.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non


Coronavirus, focolaio variante Delta nel Napoletano: 44 contagi

Bambino morto a Cesena dopo il trasferimento in ospedale, aperta inchiesta