Donna aggredita dal compagno a Vaprio d’Adda, nel Milanese. L’uomo di 29 anni è stato arrestato dai carabinieri.

VAPRIO D’ADDA (MILANO) – Una donna è stata aggredita dal compagno a Vaprio d’Adda, paesino in provincia di Milano. La tragedia è avvenuta nelle prime ore di lunedì 28 dicembre. Le condizioni della 24enne sono molto gravi e i medici non hanno ancora sciolto prognosi.

Arrestato il compagno della vittima. Si tratta di un ragazzo di 29 anni che ha tentato la fuga subito dopo l’aggressione con il figlio. Fortunatamente il piccolo sta bene. E’ in corso un’indagine per cercare di ricostruire meglio il movente di quanto successo.

L’aggressione

L’aggressione è avvenuta nelle prime ore di lunedì 28 dicembre 2020. Secondo quanto scritto da La Repubblica, al culmine dell’ennesima lite l’uomo di 29 anni ha colpito con un coltello da cucina la compagna per poi darsi alla fuga con il bambino di 18 mesi.

Immediata la chiamata ai soccorsi che sono arrivati sul posto e trasportato in codice rosso la donna in ospedale. Le condizioni sono molto gravi e i medici non hanno ancora sciolto la prognosi.

Ambulanza
Db Milano 07/10/2009 – Ospedale Niguarda / foto Daniele Buffa/Image nella foto: ospedale Niguarda ambulanza

Indagini in corso

Le indagini si sono concentrate subito sul compagno della donna, rintracciato e arrestato poco dopo dai carabinieri. Il bimbo sta bene. Sono in corso tutti gli accertamenti per capire il motivo di questa aggressione.

Nessuna pista è esclusa da parte degli inquirenti. Il 29enne è stato già ascoltato dai carabinieri. I militari attendono l’ok dei medici per poter raccogliere la versione anche della compagna. Diversi i punti da chiarire in questa vicenda avvenuta nel Milanese. L’ennesima aggressione nei confronti di una donna con il bilancio di fine anno che rischia di essere ancora più grave di quello dello scorso anno. Un numero aggravato dalla pandemia e dal lockdown primaverile.

Vaccino Covid, quando farlo, come prenotarsi e da chi saremo chiamati

TAG:
cronaca Vaprio d'Adda

ultimo aggiornamento: 28-12-2020


Emergenza Covid, verso una nuova stretta a gennaio: le possibili chiusure

Coronavirus, 90mila operatori sanitari contagiati. 273 i medici morti. A Roma procedimento disciplinare contro i no-vax