A Genova donna in monopattino travolta e uccisa da un tir. La 34enne aveva appena accompagnato i figli a scuola.

GENOVA – Tragedia a Genova nelle prime ore di lunedì 8 febbraio. Una donna di 34 anni in monopattino è stata travolta e uccisa da un tir. L’incidente è avvenuto nel quartiere Marassi. Immediato l’arrivo dei soccorsi, ma i medici non hanno potuto fare altro che constatare il decesso della giovane.

Aperta un’indagine per cercare di ricostruire meglio la dinamica. Il conducente del mezzo pesante, almeno secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, è risultato negativo all’alcoltest.

La ricostruzione

La ricostruzione dell’incidente è ancora al vaglio dell’inquirenti. Secondo le prime informazioni, la 34enne aveva appena accompagnato i figli a scuola e stava tornando a casa. Sono due le ipotesi sul tavolo dei militari: la giovane ha perso l’equilibrio ed è stata travolta dopo essere finita sull’asfalto oppure è stata sbalzata a terra dopo lo scontro con il mezzo pesante.

Nelle prossime ore gli inquirenti proveranno a ricostruire meglio quanto successo grazie alle parole del conducente. L’uomo, sotto shock, non ha ancora parlato.

Ambulanza
Db Milano 07/10/2009 – Ospedale Niguarda / foto Daniele Buffa/Image nella foto: ospedale Niguarda ambulanza

In Valtellina masso si stacca da montagna, un morto

Tragedia anche in Valtellina. Un uomo di 68 anni è morto dopo che un masso, staccatosi da una montagna, è finito sulla sua auto. L’incidente è avvenuto nella zona tra Caspano e Civo e il personale medico non ha potuto fare altro che constatare la morte dell’uomo. Troppo gravi le ferite riportate dalla vittima. L’area è stata chiusa al traffico per mettere in sicurezza l’intera strada e consentire agli inquirenti di effettuare tutti i rilievi del caso.

Secondo le prime informazioni, l’uomo stava ritornando a casa dopo una piccola escursione. Una tragedia che ha sconvolto l’intera zona valtellinese. Il 68enne, infatti, era molto conosciuto per la sua attività di pittore.


Incendio Quargnento, i proprietari della cascina condannati a 30 anni

Spostamenti, locali, palestre e piscine: cosa potrebbe cambiare dal 15 febbraio