Una donna di 66 anni è stata trovata morta dal nipote nel proprio appartamento. Indaga la Squadra Mobile di Ragusa.

RAGUSA – Un presunto omicidio ha scosso l’intera comunità di Ragusa. Nella serata di ieri, giovedì 11 ottobre, una donna di 66 anni è stata trovata senza vita nel proprio appartamento con il cranio fracassato. A scoprire il cadavere è stato il nipote, rientrato a casa dopo il lavoro. Immediata la chiamata al personale del 118 che ha potuto solo constatare il decesso della signora.

Sulla vicenda sta indagando la Squadra Mobile di Ragusa che pensa ad un omicidio, anche se esclude l’ipotesi di una rapina visto che non è stato rubato nulla. Per cercare di individuare il killer gli inquirenti stanno visionando le immagini delle telecamere della zona anche se non sarà semplice arrivare alla conclusione di un caso molto intricato.

Polizia
Polizia (fonte foto https://twitter.com/MediasetTgcom24)

Donna uccisa a Ragusa, sentiti marito e nipote

Nella notte gli agenti hanno ascoltato il marito – che non viveva più con la donna – e il nipote per provare a rivivere gli ultimi giorni della vittima. La donna era molto conosciuta in quartiere per la sua attività nella parrocchia del rione. Era una ministrante laica e portava la comunione alle persone malate.

Gli inquirenti non vogliono escludere nessuna ipotesi e lasciano tutte le piste aperte in attesa di prove più certe. Il magistrato potrebbe disporre l’autopsia sul corpo della vittima per capire le reali cause della morte che ad un primo esame sembra dovuta al colpo subito in testa. Giorni di lavoro per la Squadra Mobile di Ragusa che sarà chiamata a risolvere un omicidio sempre più intricato.

fonte foto copertina https://twitter.com/TgrSicilia

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
cronaca Femminicidio omicidio ragusa

ultimo aggiornamento: 12-10-2018


Studenti in piazza, bruciate le immagini di Salvini

Compravendita palazzo Enpap, assolto Denis Verdini