Orsolya Gaalm, la donna che a New York è stata accoltellata e messa in un borsone, conosceva il killer.

Trovata in un borsone a New York la donna di 51 anni che è stata brutalmente accoltellata 58 volte. Proseguono le indagini della polizia che ha offerto una ricompensa a chi dovesse avere informazioni. Gaalm è stata trovata sabato mattina a pochi isolati dalla casa in cui viveva la donna con la sua famiglia. Il suo corpo è stato fatto a pezzi e poi messo in un borsone dove è stato trovato.

Il quartiere dove è stato lasciato il borsone e dove viveva Orsolya è un quartiere tranquillo e residenziale Forest Hills nel Quins. La donna era mamma di due figli, uno di 17 e uno di 13 anni. Il secondo è stato potato via dalla polizia, secondo quanto riferiscono i vicini. Mentre il primo figlio era in viaggio con il padre al momento del delitto.

Polizia
Polizia

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Il killer avrebbe minacciato tutta la famiglia

Il borsone che conteneva la donna è stato trovato su Metropolitan Avenue da un uomo vicino ad un parco. L’uomo si è accorto del borsone mentre passeggiava con i cani. L’ha aperto e ha visto il corpo così ha chiamato la polizia. Gli agenti hanno trovato ferite da coltello anche sulle dita e sui palmi delle mani, altre ferite sono state rivenute sul collo, sul busto e sul braccio sinistro.

La polizia sta cercando un uomo che secondo alcune fonti conosceva la vittima. Il killer sarebbe stato ripreso dalle telecamere di sorveglianza mentre trascinava la borsa col corpo per strada poche ore prima del ritrovamento. Ma il caso non finisce qui perché in pericolo potrebbe essere tutta la famiglia. L’assassino avrebbe inviato al marito della donna un messaggio di minaccia: “La tua intera famiglia sarà la prossima”.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 20-04-2022


Live 19 Aprile – Guerra in Ucraina: E’ iniziata azione militare russa nel Donbass.

Caso Portanova, le terribili dichiarazioni della vittima