Nella giornata di ieri è stato ritrovato il cadavere della donna scomparsa il giorno prima.

Nella Val di Non, a Toss di Ton ieri è stato ritrovato il cadavere di una donna di 39 anni. La donna era scomparsa mercoledì sera da Vervò. Le ricerche si sono attivate subito dopo che la famiglia ha dato l’allarme per un mancato ritorno a casa. Le ricerche sono state coordinate dai carabinieri della Compagnia di Cles, con gli operatori del Soccorso alpino, i vigili del fuoco Permanenenti di Trento, i gruppi Sapr e Saf. C’era la speranza che la donna fosse ancora viva.

Le ricerche con l’ausilio delle unità cinofile e dei droni, che hanno sorvolato la zona nel tentativo di restringere il campo delle operazioni e per cercare di localizzare la donna hanno dato esito negativo. Fino al ritrovamento di ieri pomeriggio quando è stato trovato il corpo senza vita della donna nelle acque del rio Pongaiola nella località Toss frazione di Ton.

Carabinieri
Carabinieri

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Continuano le indagini sulle cause del decesso della donna

La 39enne originaria dello Sri Lanka e residente a Vervò è stata recuperata e riportata a riva dal Nucelo Saf dei permanenti di Trento. Dopo i primi accertamenti e il nulla osta il cadavere è stato trasferito alla camera mortuaria a disposizione delle autorità. L’ipotesi più probabile è quella dell’ incidente ma gli inquirenti in questa fase non escludono nulla. Le indagini sono affidate ai carabinieri. Gli investigatori stanno cercando di ricostruire le ultime ore della 40enne per stabilire le cause del decesso.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

giallo

ultimo aggiornamento: 01-10-2022


Omicidio Bozzoli: ergastolo al nipote

Omicidio Antonella Lettieri, l’inchiesta