Una donna di 34 anni è stata violentata nella notte tra il 25 e il 26 agosto a Milano. Indagini in corso.

MILANO – Una donna di 34 anni è stata violentata a Milano nella notte tra il 25 e il 26 agosto. La denuncia è stata presentata dalla stessa giovane ai poliziotti che l’hanno trovata passeggiare nei pressi di Porta Nuova.

Forse mi hanno stuprata – le sue parole agli agenti riportata dal Corriere della Seranon mi ricordo niente“. Gli accertamenti medici hanno confermato la violenza con le indagini che sono in corso per cercare di risalire all’identità della persona che ha aggredito la giovane.

Donna violentata a Milano

La violenza è avvenuta nella notte tra il 25 e il 26 agosto 2020. Secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, la giovane è stata aggredita nella zona di Porta Nuova forse alle spalle con l’uomo che l’avrebbe trascinata lungo una delle scalinate e stuprata.

Le indagini sono in corso per cercare di ricostruire meglio la dinamica di questa vicenda. La violenza è stata confermata ai controlli medici con gli investigatori che sono al lavoro per cercare di individuare il presunto violentatore.

Auto polizia
Auto polizia

Indagini in corso

Sono in corso le indagini per cercare di ricostruire meglio la dinamica di questa violenza. Massimo riserbo sull’inchiesta con gli inquirenti che preferiscono non dare vantaggi al presunto aggressore.

I primi esiti degli accertamenti fanno pensare ad uno straniero anche se non si hanno delle certezze. L’inchiesta proseguirà nelle prossime settimane per cercare di risalire all’identità della persona che ha abusato della donna polacca di 34 anni nella zona di Porta Nuova. Aggressione avvenuta nella notte tra il 25 e il 26 agosto anche se la certezza dello stupro la si ha avuta solo qualche giorno dopo con i controlli medici. Per la vittima non sarà semplice dimenticare quanto successo in una delle zone più conosciute del capoluogo lombardo.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
cronaca milano stupro violenza sessuale

ultimo aggiornamento: 12-09-2020


Coronavirus, mio figlio può andare a scuola? Cosa fare in caso di tosse, febbre o altri sintomi

Orrore in Iran, impiccato il lottatore Navid Afkari. Inutili gli appelli internazionali