Pescara, donna violentata vicino alla stazione: arrestato un senegalese

Ennesimo episodio di abuso in Italia. Una donna di 39 anni è stata violentata da un senegalese in pieno giorno a Pescara. L’uomo era conosciuto dalle Forze dell’Ordine.

PESCARA – A pochi giorni dalla vicenda di Jesolo, una nuova violenza sessuale sconvolge l’Italia. Una donna italiana di 39 anni è stata abusata da un senegalese in pieno giorno a Pescara nella giornata di sabato 25 agosto. L’uomo – conosciuto dalle Forze dell’Ordine per alcuni precedenti – è stato bloccato dai passanti e consegnato alla Polizia. Dopo l’interrogatorio in Questura, il p.m. Rosangelo Di Stefano ha disposto il suo trasferimento in carcere, da dove era uscito qualche settimana prima.

Polizia
fonte foto https://www.facebook.com/QuesturaMI/

Pescara, donna di 39 anni abusata da un senegalese

Stando a quanto ricostruito dagli inquirenti, la donna è stata avvicinata dall’uomo in un parco vicino alla stazione di Pescara. Il senegalese di 61 anni, sposato con un’italiana, le ha prima offerto da bere e dopo l’ha portata in una zona più isolata per abusare di lei. Immediate le urla della 39enne che hanno richiamato l’attenzione di alcuni persone che in quel momento passavano di lì.

L’aggressore è stato bloccato e poco dopo consegnato agli agenti della Polizia che si sono recati immediatamente sul luogo della vicenda. Il senegalese non era un volto nuovo per le Forze dell’Ordine: in passato era finito in carcere per violenze in famiglia.

Un fatto molto simile a quello successo a Jesolo, dove un uomo di origine africana ha abusato di una ragazza sulla spiaggia dopo averla adescata ad una festa. Il governo è al lavoro per cercare di trovare una soluzione a queste vicende che stanno caratterizzando l’estate italiana ma rischiano di non terminare nei prossimi mesi.

fonte foto copertina https://twitter.com/MediasetTgcom24

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 26-08-2018

Francesco Spagnolo

X