Donnarumma: "Derby? Gara che si prepara da sola"

Donnarumma a DAZN: “Derby? Gara che si prepara da sola”

A due giorni dalla super sfida con l’Inter, il giovane portiere rossonero ha rilasciato queste dichiarazioni.

Milan, Gianluigi Donnarumma non vede l’ora di scendere in campo nel derby. La sfida più emozionante e attesa, senza alcun dubbio. Gigio sarà uno dei protagonisti del big match in programma sabato 21 settembre a San Siro (fischio d’inizio alle 20.45). Nel frattempo, il portierone milanista ha rilasciato un’intervista ai microfoni di DAZN.

“L’esultanza al fischio finale di Verona-Milan? Uno scarico di adrenalina all’ultima azione – ha dichiarato – la voglia che avevo di vincere quella partita come avevamo tutti e lo abbiamo dimostrato in campo. Un’esultanza di scarico, anche con i miei compagni. Sono molto contento. Siamo un bellissimo gruppo – ha aggiunto Gigio – con un nuovo allenatore è normale fare un po’ di fatica all’inizio. Lo stiamo seguendo bene. Abbiamo fatto due vittorie su tre: non abbiamo giocato benissimo, ma vincere aiuta a vincere e piano piano mettiamo a posto anche il lato del gioco”.

Non poteva mancare una domanda sulla prossima gara contro l’Inter: “Il derby è una partita a sé, si prepara da sola e dà molta carica. Giocarla è emozionante, ma vincerla è ancora più bello”.

Una considerazione anche sul collega-rivale Samir Handanovic: “Lo conosco – ha affermato Gianluigi Donnarumma – è un bravissimo ragazzo e un grandissimo portiere. Di lui mi piace tanto l’attacco palla, poi sappiamo tutti le sue qualità. Ho un bel rapporto con D’Ambrosio, che è un mio compaesano. Sicuramente lo incrocerò”.

Gianluigi Donnarumma
Fonte foto: https://www.facebook.com/ACMilan/

Milan, Donnarumma: “Romagnoli grande capitano”

Nei giorni scorsi, Zvonimir Boban ha speso parole d’elogio per il giovane estremo difensore milanista. Di fatto, Zvone lo ha eletto leader del gruppo: “Lo ringrazio tanto, cerco sempre di dare il massimo, di dare una mano alla squadra e di spronarla. Mi comporto come mi sono sempre comportato. Sono un ragazzo semplice, sono uno di quelli con più presenze e questo mi dà qualche responsabilità”.

Nel corso dell’intervista, Gigio ha parlato anche del suo esordio con il Milan e di Mihajlovic: “Ero emozionato, è stato fantastico. Sinisa mi ha chiesto se avevo paura di giocare, io risposi di no perché ero pronto. Ero molto motivato. Il mister ce la farà sicuramente, è un leone. Gli faccio l’in bocca al lupo, spero di abbracciarlo presto. Il suo addio al Milan? Ci sono rimasto male, è una persona che ti dà tutto, anche durante le partita ti dava una motivazione in più”.

Si parla anche di Alessio Romagnoli: “Ho un rapporto splendido con lui. Siamo molto amici, è un ragazzo fantastico, una persona per bene e gli voglio tanto bene. Poi è un buon capitano e ti riesce a dare qualcosa in più- Gli auguro di continuare a farlo. Il mio sogno? Riuscire a raggiungere gli obiettivi con il Milan”.

ultimo aggiornamento: 19-09-2019

X