Donnarumma: “Mai pensato di lasciare il mio Milan. Ce la giochiamo con tutti…”

Il portiere rossonero ha rilasciato un’intervista. Donnarumma è tornato a parlare del rinnovo e poi dell’accoglienza di San Siro. E sulla stagione appena iniziata si dice molto ottimista…

Gianluigi Donnarumma ha vissuto settimane sotto i riflettori, anche della critica. Poi, una volta firmato il nuovo e ricco contratto con il Milan, il portiere di Castellammare di Stabia si è potuto concentrare sul campo, dove ha ripreso da dove aveva lasciato, con un paio di grandi interventi contro il Craiova. Oggi sulle colonne del Corriere della Sera ecco le parole in esclusiva da parte del classe ’99.

I momenti del rinnovo

Nella mia testa c’è sempre stato solo il Milan. Ho ricevuto tante offerte, dico la verità, e ho rinunciato a tanto per restare in quella che considero casa mia. Il primo no? In quel periodo ero concentrato solo sugli Europei Under 21 che stavano per iniziare. Ho 18 anni, ero in un momento importante che poteva indirizzare la mia carriera. Non avevo la testa per decidere – ammette Donnarumma –, volevo aspettare almeno la fine del torneo. Come ho detto, in quel momento sono anche arrivate molte offerte, avrei potuto guadagnare persino di più, ma non è stata una questione di soldi. Durante gli Europei, poi, si è scatenato un putiferio, sono stato molto male, c’è stato quell’episodio dei dollari falsi lanciati dai tifosi. Non è stato un momento facile“.

Il ritorno a San Siro

Alla domanda se temeva di essere accolto male dal pubblico rossonero, Donnarumma ha detto: “Sì, ero un po’ preoccupato, lo ammetto, avevo paura di una reazione negativa del pubblico, ero un po’ pessimista. Invece sono stati bravissimi, mi hanno accolto esattamente come avevano chiuso lo scorso anno“.

Gli obbiettivi della stagione

Donnarumma ora può pensare solo al campo e pensa in maniera positiva: “L’obiettivo è tornare in Champions. È vero che abbiamo cambiato tanto, dobbiamo cercare di fare gruppo e far ambientare al meglio i giocatori nuovi. Stiamo tutti ascoltando il mister. Speriamo di fare grandi cose. La Juve è per forza la favorita. Cerchiamo di battere tutte le altre e poi quando incontriamo la Juventus cerchiamo di battere anche lei. Ci siamo anche noi tra le squadre da battere“.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 19-08-2017

Fabio Acri

X