Tra Gigio Donnarumma e il Paris-Saint Germain c’è l’accordo. Nel corso della giornata di domani dovrebbe sostenere le visite mediche.

Volge al termine la telenovela Donnarumma. Il portiere della Nazionale italiana si aggregherà al Psg, ormai sembra proprio non esserci più alcun dubbio che tenga. I negoziati tra Mino Raiola, agente del giocatore, e il club francese, guidato dietro la scrivania da Leonardo, hanno portato a un felice esito. La trattativa è in procinto di concludersi: un grande colpo per il club francese, una grave perdita per l’intero calcio italiano. 

Donnarumma al Psg: le cifre dell’accordo

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Gianluigi Donnarumma Alphonse Areola
Gianluigi Donnarumma

Il 22enne sottoscriverà un quinquennale da 11 milioni di euro più 2 di bonus. Fra poco scenderà in campo contro la Svizzera e, qualora non vi siano intoppi, nel corso della giornata di domani sosterrà le visite mediche, propedeutiche alla definitiva fumata bianca. 

Il maggiore talento della generazione attuale seguirà quanto già fatto da tanti suoi connazionali. Perché nel nostro movimento non ci sono più i soldi di una volta, all’epoca dei presidenti mecenati. 

Maldini getta la spugna

Il club di via Aldo Rossi ha provato a convincere Gigio sul fatto che il rinnovo fosse la scelta migliore per entrambi. Da una parte il Diavolo avrebbe salvaguardato un immenso capitale, cresciuto nel vivaio; dall’altro l’estremo difensore sarebbe potuto diventare una bandiera, come Paolo Maldini prima di lui. L’ex numero 3 dei rossoneri, oggi alto dirigente, ha alla fine gettato la spugna: Donnarumma aveva da tempo deciso il suo destino, e non è stato verso di fargli cambiare idea. 

TAG:
calcio news

ultimo aggiornamento: 16-06-2021


Italia-Svizzera, le formazioni ufficiali: un solo cambio per Mancini

Europei, le maglie valgono 240 milioni: Italia giù dal podio