Marco Giampaolo, ecco i suoi fedelissimi: per lui sono insostituibili

Milan, i quattro insostituibili di Giampaolo: il tecnico si affida a loro

Donnarumma, Romagnoli, Calhanoglu e Suso: ecco i fedelissimi del tecnico rossonero, che si affida a loro per provare a battere il Genoa.

Contro il Genoa, gara in programma sabato 5 ottobre allo stadio Ferraris, Marco Giampaolo cambierà qualcosa nell’assetto della formazione iniziale, ma non la stravolgerà. Il tecnico rossonero, infatti, non rinuncerà ai suoi fedelissimi. Perché nei momenti di difficoltà bisogna pur aggrapparsi a qualcosa.

Come evidenzia La Gazzetta dello Sport, è in partite come quella di sabato che si capisce quanto una squadra creda nel lavoro dell’allenatore, e quanto l’allenatore creda nella capacità dei suoi giocatori. A Marassi i rossoneri avranno l’occasione per dimostrare di essere schierati con Giampaolo, il quale, come detto, conta molto sui suoi “soldati”.

La sfida – fanno sapere dal club – non è da dentro o fuori, ma il tecnico sa di giocarsi tanto. Per questo – evidenzia la Gazzetta – avrà bisogno di alleati affidabili. Finora ne ha trovati pochi: uno di questi è senza dubbio Gigio Donnarumma, che Boban ha definito un leader. Poi c’è il capitano, Alessio Romagnoli, sempre l’ultimo a mollare e il primo a sostenere il mister. Infine, Calhanoglu e Suso, che Giampaolo considera titolari inamovibili, ma che in questo inizio di stagione lo hanno tradito offrendo prestazioni spesso al di sotto della sufficienza. I due, comunque, meritano una seconda chance.

Suso Milan

Milan, Marco Giampaolo si gioca tanto col Genoa

Fin qui, l’ex Samp non è riuscito a dare un’identità precisa alla sua squadra. E i continui cambi di formazione non hanno certo aiutato. Solo nelle ultime due gare, contro Torino e Fiorentina, è stata schierata la stessa formazione, ma con risultati non certo esaltanti (due sconfitte).

Giampaolo ha bisogno dei suoi fedelissimi: potranno sbagliare – osserva la Gazzetta – ma il tecnico non dubita della loro tenacia e spera in un contributo migliore. A Donnarumma, Romagnoli, Calhanoglu e Suso è riconosciuta la personalità per reggere alla tensione.

Le immagini di Milan-Fiorentina 1-3:

ultimo aggiornamento: 03-10-2019

X