Dottoressa aggredita a Napoli, si tratta del terzo caso in 48 ore. A Sassari bruciata un’ambulanza. Il presidente del 118: “Intervenga il Governo”.

ROMA – Il personale del 118 continua ad essere nel mirino in tutta Italia. Nella giornata di venerdì 3 gennaio 2020 una dottoressa è stata aggredita a Napoli. A dare notizia di questa nuovo episodio è stata la pagina Facebook ‘Nessuno tocchi Ippocrate’. Secondo il racconto, il medico è stato insultato e strattonato davanti all’ospedale San Giovanni Bosco.

Green Pass obbligatorio, tutte le regole da rispettare

Soccorritore aggredito a Milano, ambulanza in fiamme a Sassari

L’episodio di Napoli non è l’unico nelle ultime ore. Un uomo di 60 anni, soccorritore di una croce, è stato aggredito a calci e pugni da un ubriaco che poi ha danneggiato anche l’ambulanza. La persona in chiaro stato di ebrezza è stata arrestata dalla Polizia.

Un caso simile anche a Sassari dove un mezzo del 118 è stato dato alle fiamme senza particolari motivi. In questo caso non sembrano esserci stati problemi per il personale medico ma la paura per tutti i dottori e gli infermieri in servizio in ambulanza continua ad esserci.

Ambulanza
Fonte foto: https://www.facebook.com/ItalianRedCross

Il presidente del 118 chiede l’intervento del Governo

Gli episodi aumentano con il presidente del 118 che chiede l’intervento da parte del governo. “Dopo le pericolose aggressioni subite a Napoli – ha detto Mario Balzanelli citato dall’Ansaa Sassari è stato lanciato un petardo su un’ambulanza che è bruciata. Si tratta di un mezzo che è uno strumento prezioso al servizio della comunità. E’ impensabile ritenere che possa avere senso un qualsivoglia messaggio distruggendo un’ambulanza che salva vite quotidianamente“.

Il numero uno chiede un urgente scesa in campo da parte di Roma: “Invoco l’intervento urgente del Governo e in particolare del ministro della Salute, Roberto Speranza, perché questa svolta irrinunciabile arrivi, perché il 118 Italia sia riconosciuto come baluardo insostituibile della tutela tempo dipendente della vita di tutti“.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/ItalianRedCross

ultimo aggiornamento: 03-01-2020


Uno Bianca, Alberto Savi ha ottenuto un permesso premio a Natale. Protestano i familiari delle vittime

Morte Soleimani, Trump: “Meditava attacco ai nostri diplomatici”