DR Automobiles trasforma le maschere di Decathlon in respiratori

DR Automobiles trasforma le maschere di Decathlon per la respirazione assistita

La DR Automobiles si è messa al lavoro per trasformare le maschere di Decathlon per la respirazione assistita.

ROMA – Molte aziende hanno deciso di scendere in campo per aiutare gli ospedali riconvertendo le proprie fabbriche. L’ultima è stata la DR Automobiles che in questi ultimi giorni è al lavoro per trasformare le maschere di Decathlon per la respirazione assistita.

Un presidio sanitario per la terapia sub intensiva che consentirà ai medici di avere un supporto in più in questa emergenza. Si tratta di un lavoro a titolo gratuito per cercare di aiutare tutti i nosocomi in difficoltà con il materiale.

Le maschere da snorkeling si trasformano in respiratori

Le maschere da snorkeling si trasformano in respiratori. E’ questa l’idea avuta dall’ingegnere Cristian Fracassi che ha proposto di modificare questi oggetti acquistati da Decathlon in un presidio per la terapia sub intensiva.

Le prime donazioni sono state fatte agli ospedali di Isernia, Campobasso e Termoli ma in futuro questi supporti saranno inviate anche in Campania con una produttività di 100 unità al giorno. Va detto che non è un dispositivo medico con il marchio CE con i medici che lo useranno solo in caso di necessità ad uso compassionevole. Ma è sicuramente un’arma in più per combattere questa battaglia.

Dr Atomobiles
fonte foto https://www.facebook.com/Drautomobiles/

L’azienda: “Vogliamo dare un contributo concreto”

L’azienda – ha spiegato l’ad Antonella Tortola citata da Repubblica vuole dare un contributo concreto a questa emergenza. Sulla base della geniale idea dell’ing. Fracassi, abbiamo messo a disposizione le nostre professionalità e strutture“.

In un comunicato la DR Automobiles spiega nei dettagli come funziona questo dispositivo: “La maschera è corredata da una valvola di congiunzione, definita Charlotte, realizzata con stampanti 3D ad affinamento di acido polilattico. L’azienda è attualmente in grado di assemblare l’intero presidio per la ventilazione assistita in trenta unità al giorno (il numero crescerà a 100 nei prossimi giorni)“.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/Drautomobiles/

ultimo aggiornamento: 27-03-2020

X