Il presidente della Bce ha parlato al Parlamento Ue: “Disoccupazione in calo, la fiducia dei consumatori è salita”, ha dichiarato Draghi.

Nel corso di un’audizione davanti agli europarlamentari, il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi, ha tracciato un bilancio della situazione economica europea: “La ripresa – ha dichiarato – sta diventando sempre più solida e continua ad ampliarsi, mentre la disoccupazione è scesa al livello più basso dal 2009. La fiducia dei consumatori e delle imprese è salita. Rimaniamo fermamente convinti – ha aggiunto il numero uno della Bce, come riporta l’Ansa – che una quantità straordinaria di supporto alla politica monetaria è ancora necessaria per riassorbire l’attuale livello di risorse non utilizzate e perché l’inflazione rientri e si stabilizzi in modo duraturo intorno al 2% nel medio termine”.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Economia, serve una maggiore produttività

Le prospettive economiche, dunque, stanno migliorando. Tuttavia, sottolinea Draghi, “questi segni positivi non devono distrarre dalla necessità di un crescita economica strutturale più ferma e ed elevata. Serve una maggior produttività, che a sua volta ha bisogno di innovazione, per questo le riforme strutturali sono essenziali”.

Nel corso del suo intervento al Parlamento europeo, Draghi ha parlato anche delle banche: “Siamo pronti a sostenere le banche e riorganizzare le loro attività nella zona euro, ma è necessario che si preparino in tempo. Molti dei rischi del processo di Brexit hanno a che fare con come il processo viene gestito, se viene gestito bene i rischi potrebbero non materializzarsi”.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 29-05-2017


Upgrade in tema di finanza, cosa significa

Dividendi in tema economico e finanziario, cosa sono