I dubbi della maggioranza sul decreto Cura Italia: le indiscrezioni

Decreto ‘Cura Italia’, i dubbi della maggioranza

Dallo sforzo economico ai toni usati dal premier Conte, i dubbi della maggioranza sul decreto ‘Cura Italia’. E sono in arrivo delle correzioni.

ROMA – Il Consiglio dei ministri ha dato l’ok al decreto Cura Italia anche se i dubbi nella maggioranza non sono mancati. Come riportato dall’Agi che cita fonti parlamentari, la discussione all’interno del Governo è stata molto vivace con delle modifiche che potrebbero arrivare in Parlamento su alcune norme che non sono convincenti.

Dallo sforzo economico ai toni, i dubbi sul decreto

Inizialmente si era parlato di una cifra intorno ai 10 miliardi di euro per questo decreto. Alla fine, la maggioranza ha deciso di utilizzare 25 dei 30 miliardi decisi per l’aumento del deficit. Dal M5s precisano come l’idea era quella di procedere in due step. In primis con un provvedimento più mirato e poi dare vita a misure generali.

La decisione di usare quasi tutto il fondo non convince in pieno la maggioranza che sperava di avere un margine economico per poter correggere in Parlamento il provvedimento. Difficile farlo con soli 5 miliardi ma essendo una seconda ‘manovra’ non possiamo escludere ulteriori modifiche.

Dubbi anche sui toni usati da Conte in conferenza stampa. La sicurezza del premier senza un accordo con Bruxelles ha preoccupato e non poco alcuni leader della maggioranza ma ora tocca al primo ministro convincere l’Ue a dare il via libera a questo piano.

Conte Coronavirus
fonte foto https://twitter.com/Palazzo_Chigi

Dalla comunicazione alle Partita Iva

L’altro punto sotto la lente d’ingrandimento di Italia Viva e M5s restano le Partite Iva con i due partiti che hanno chiesto uno sforzo maggiore per questi lavoratori e non solo i 600 euro una tantum previsti nella norma. In conclusione, non mancano le polemiche sulla comunicazione. Le indiscrezioni continuano a girare troppo facilmente e per questo motivo si chiede al premier maggiore riservatezza durante la discussione.

fonte foto copertina https://twitter.com/Palazzo_Chigi

ultimo aggiornamento: 18-03-2020

X