Ducati Diavel: il Diavolo veste Titanium

Si chiama Ducati Diavel Titanium ed è il più esclusivo modello della gamma. Sarà realizzato in soli 500 esemplari numerati e classificati. La cura del dettaglio e delle finiture raggiunge livelli maniacali.

Prima ancora di correre sulla strada ed in seguito uscire di produzione la Ducati Diavel Titanium è giù un prezioso pezzo da collezione. Sarà infatti realizzata in soli 500 esemplari certificati da una targa con numero progressivo. La particolarità e l’elemento di maggiore spicco è il titanio, ampiamente impiegato, insieme alla fibra di carbonio, non soltanto in funzione tecnica, ma anche estetica. Il risultato è una moto dal fascino tutto particolare “Ignurànt comm’ al diavel!” che in dialetto bolognese significa: “Cattiva come il diavolo!” e noi aggiungiamo: “affascinante come una bellissima diavolessa”. Roba da perderci la testa e “l’anima”.

Il titanio è stato utilizzato per connotare le ampie cover serbatoio (centrali e laterali) e la cover fanale anteriore. Il materiale è stato sottoposto a processi di nastratura e satinatura chimica per conferirgli toni di colore differenti. Nella cover passeggero, ridisegnata ed allargata, viene combinato col carbonio.

Si è scelto invece il carbonio per realizzare le prese d’aria, ora più larghe, le cover dei radiatori, il piccolo cupolino, il parafango anteriore e posteriore, il copri pignone e la cover tappo serbatoio. Preziosi anche i collettori di scarico rivestiti da un riporto ceramico nero opaco. I silenziatori sono invece in acciaio inossidabile spazzolato e lucidato. Neri gli specchietti retrovisori in alluminio lavorati dal pieno. L’esclusività della Ducati Diavel Titanium è sottolineata dalla sella cucita a mano, realizzata in Alcantara, con inserti laterali in pelle, da una targhetta dedicata e dalla verniciatura del telaio cromo scuro. I cerchi ruota son forgiati e completamente lavorati di macchina con alluminio a vista.

Per quanto riguarda il propulsore è il ben noto Ducati Testastretta 11° DS, che sfrutta l’esuberante potenza del 1198 Superbike, imbrigliata e resa docile per consentirne l’impiego stradale. Con i suoi 162 CV a 9.250 giri/min. e la notevole coppia ulteriormente accresciuta nel Diavel fino a 130,5 Nm, il Testastretta 11° DS Diavel è in grado di offrire quelle che a Borgo Panigale definiscono “pure prestazioni Desmodromiche”.

La Diavel è dotata di tutte le ultime innovazioni tecnologiche sviluppate dalla Casa bolognese, compresi i recentissimi Riding Mode. Le tre modalità preimpostate – selezionabili dal blocchetto elettrico posto a sinistra anche durante la guida – sono programmate per modificare con effetto immediato il “carattere” della moto e adattarla alle diverse condizioni d’impiego e ai desideri del pilota. Le tre modalità si attivano combinando diverse tecnologie di punta quali i sistemi Ride-by-Wire (RbW) e Ducati Traction Control (DTC). Per esempio selezionando il Riding Mode Sport, si ottiene una Diavel in versione adrenalinica per chi vuole cimentarsi in pista sfruttando l’enorme potenza a disposizione. L’Urban è stato invece calibrato per l’uso in città. Prevede una potenza di 100 CV ed un alto livello di controllo della trazione (DTC al livello 5), per muoversi, in completa sicurezza anche nel traffico più caotico.

La Diavel Titanium è in vendita a 28.740 euro franco concessionario.

Ducati Diavel Titanium.
Ducati Diavel Titanium.
Ducati Diavel Titanium.
Ducati Diavel Titanium.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 20-05-2015

Enzo Caniatti

X