Le vendite di pneumatici auto in Europa sono ripartite, dopo il blocco causato dalla pandemia lo scorso anno, e una tipologia in particolare sta conquistando gli automobilisti: le gomme 4 stagioni, che fanno registrare le performance migliori di crescita.

I dati di vendita degli pneumatici

È il consueto report di ETRMA (l’Associazione Europea dei Produttori di Pneumatici e Gomma) a fare luce su quello che possiamo definire un vero e proprio boom di vendite per le gomme 4 stagioni: nel secondo trimestre del 2021, nel Vecchio Continente sono stati venduti circa 50 milioni di pneumatici, e se le coperture estive continuano a primeggiare per quantità di volumi (quasi 28 milioni), ad attirare gli sguardi è il +37% che le gomme 4 stagioni fanno registrare rispetto al 2019.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Pneumatici senza camera d'aria
Fonte immagine: https://pixabay.com/it/photos/pneumatici-vettura-ruota-band-auto-63928/

Il balzo degli pneumatici all season

Vale a dire che in due anni – anche meno, considerando che nel 2020 le limitazioni agli spostamenti legate all’emergenza Coronavirus hanno frenato l’uso dei veicoli e praticamente bloccato le vendite di ricambi auto usurabili, come gli pneumatici di ricambio per il mercato dell’aftermarket – questa particolare tipologia di gomma ha rosicchiato importanti quote di mercato alle coperture specifiche stagionali, affermandosi come nuova tendenza predominante in Europa.

La stessa situazione si può notare anche sui marketplace specializzati, come Euroimport Pneumatici, dove le gomme all season sono ormai in posizioni di crescente visibilità e offrono soluzioni sempre più interessanti per gli automobilisti: a questo proposito, possiamo scoprire quali sono le peculiarità di questo tipo di copertura e, quindi, quali sono le caratteristiche che definiscono il miglior pneumatico 4 stagioni del momento.

I vantaggi delle gomme 4 stagioni

Praticità e risparmio senza trascurare la sicurezza: in estrema sintesi, questi sono i motivi che stanno convincendo sempre più guidatori a scegliere pneumatici all season per le proprie vetture. Il risparmio economico deriva dalla possibilità di acquistare (e montare) un solo treno di pneumatici anziché i due obbligatori per l’estate e l’inverno (e anche in Italia le strade dove vige l’obbligo stagionale sono in aumento), con relative spese di gestione, ma anche dalla possibilità di mettersi al riparo da eventuali sanzioni per coperture non adatte alla stagione.

Dal punto di vista prestazionale, poi, gli pneumatici 4 stagioni assicurano comfort stabile alla guida, consumi di carburante e delle gomme più equilibrati e buona aderenza, con performance soddisfacenti su fondi sterrati o sporchi.

I migliori pneumatici all season dell’anno

Premesse generali a parte, in questo 2021 ci sono quattro modelli che si contendono il titolo di miglior gomma 4 stagioni del mercato: Goodyear Vector 4 seasons G3, Michelin Crossclimate +, Continental AllSeasonContact e Hankook Kinergy 4S2. Vediamo in breve le caratteristiche di questi prodotti.

  1. Goodyear Vector 4Seasons Gen-3

In testa a tantissimi test specializzati, il nuovo prodotto Goodyear è performante e soddisfacente in ogni condizione climatica e stradale: funziona bene strade bagnate e innevate, è confortevole e ha un buon potenziale di chilometraggio, e come piccoli “nei” ha prestazioni su asciutto e risposte dello sterzo leggermente inferiori rispetto ai concorrenti.

  1. Michelin Crossclimate +

Sono passati ormai diversi anni dall’introduzione sul mercato di questo pneumatico, che ha “sconvolto” il classico approccio alle all season (ovvero, gomme invernali adattate alle condizioni estive): la creazione Michelin è uno “pneumatico estivo con certificazione invernale”, e infatti il suo principale difetto resta un comportamento su neve inferiore agli altri prodotti. Al contrario, però, questo modello brilla per comportamento preciso dello sterzo, brevi spazi di frenata su bagnato e asciutto, chilometraggio elevato e buon comfort di marcia.

  1. Continental AllSeasonContact

Caratteristiche quasi opposte per la proposta Continental, che denota invece debolezze proprio sull’asciutto e nell’aquaplaning, dimostrando però un comportamento ottimo su neve e molto buono su bagnato. Inoltre, ha un ottimo handling e dimostra una resistenza al rotolamento molto bassa, con effetti positivi per il portafoglio, in termini di riduzione dei consumi.

  1. Hankook Kinergy 4S2

C’è spazio anche per uno pneumatico asiatico, nel lotto dei migliori: per sviluppare il suo modello di all season, Hankook sembra aver tratto ispirazione (non solo estetica) dalla prima generazione di CrossClimate, con cui condivide comportamenti e difetti: è infatti ottimo su asciutto, molto buono su bagnato, sufficiente su neve. Rispetto ai competitor, però, ha un prezzo di acquisto più conveniente, che lo rendono forse la miglior proposta nel rapporto tra qualità e prezzo.

ultimo aggiornamento: 30-08-2021


MotoGP, prova di forza di Quartararo a Silverstone. Domenica storica per l’Aprilia

Stellantis, la crisi dei chip blocca lo stabilimento di Melfi