È morto a Belluno Luigi Luca Cavalli Sforza, scienziato italiano noto per i suoi studi sulla genetica. Aveva novantasei anni.

Lutto nel mondo della cultura che piange la scomparsa del Professor Luigi Luca Cavalli Sforza, scienziato italiano che aveva iniziato lo studio sulla genetica delle popolazioni. Cavalli Sforza aveva novantasei anni e si è spento a Belluno, dove viveva da anni dopo averla ereditata da Alba Ramazzotti, moglie di Cavalli Sforza scomparsa nel 2015. L’uomo era una delle icone italiane per quanto riguarda la scienza e i suoi scritti sono tuttora un punto di riferimento per i tanti studiosi di genetica.

Luigi Luca Cavalli Sforza, l’allievo di Rita Levi Montalcini e Adriano Buzzati Traverso

Ligi Luca Cavalli Sforza si è formato sotto alcuni mostri sacri della cultura italiana come Giuseppe LeviRita Levi Montalcini ma l’incontro fondamentale fu quello con Adriano Buzzati Traverso, fratello dello scrittore Dino Buzzati e universalmente riconosciuto come il padre della genetica italiana. Il legame con la famiglia Buzzati sarebbe stato destinato a stringersi ulteriormente quando prese in moglie Alba Ramazzotti, nipote dei fratelli Buzzati.

Gli studi di Luigi Luca Cavalli Sforza

Luigi Luca Cavalli Sforza iniziò i suoi studi di genetica iniziando dai moscerini, poi avrebbe iniziato a studiare l’uomo. Cavalli Sforza ipotizzò una lettura della storia basata sui geni e sul conseguente sviluppo culturale. Famosissimo l’albero genealogico costruito da Luigi Luca Cavalli Sforza sulla base dei genetica. Proprio i suoi studi lo avrebbero portato a fare chiarezza in Italia sulla questione della razza.


Paura per Calderoli, il racconto: “Ho rischiato di morire”

Maltrattava i bambini dell’asilo: sospesa una maestra di Reggio Emilia