Matteo Renzi nella sua e-news: “Con Draghi tutto sta cambiando. Non mi vergogno di combattere per le mie idee”.

ROMA – Matteo Renzi nella sua e-news settimanale è ritornato a parlare del nuovo esecutivo: “Con Draghi tutto sta cambiando. Abbiamo bisogno di più dosi, e il Governo italiano sta cambiando passo portandosi dietro l’intera Unione Europea […]. Abbiamo due milioni di dose non utilizzate e il premier ha fatto bene a cambiare la struttura, mettendo in campo un generale dell’esercito […]. Spero che la prossima tappa sia ripensare il cashback […]. Abbiamo aperto la crisi perché le cose non funzionavano. E adesso vedete che piano piano tutto sta cambiando e cambierà“.

“Aumentano le varie forme di minacce”

Matteo Renzi ha confermato un aumento delle minacce dopo la decisione presa: “Si sappia che se il prezzo da pagare per aver fatto le scelte che ho fatto è ricevere questi avvertimenti, non mi spavento: rifarei tutto. Penso che per l’Italia e per i nostri figli sia meglio avere alla guida Draghi e non Conte. E non mi vergogno di combattere per le mie idee, per le mie scelte, per i miei pensieri“.

Matteo Renzi
Matteo Renzi

“Bravi Amadeus e Fiorello”

Il leader di Italia Viva ha parlato anche del Festival di Sanremo: “Penso che si debba dire grazie ad Amadeus e Fiorello […]. Fare spettacolo in questo momento è molto difficile, ma è giusto e doveroso […]“.

Tutto sommato – ha aggiunto – ci sono due grandi insegnamenti da questo Sanremo: gli show a porte chiuse e senza pubblico non sono show e solo due grandi professionisti come Amadeus e Fiorello potevano comunque fare un’impresa del genere […]. Voglio ringraziare anche chi ha lavorato più o meno nell’ombra, dall’ultimo degli operai fino agli artisti che si sono esibiti. Un abbraccio doppio a Luca Gaudiano, vincitore di Sanremo Giovani, e a tutti quelli che lo hanno sostenuto in questo percorso“.


Mattarella visita il centro vaccinale presso la Nuvola di Fuksas

Speranza: “Marzo non semplice. Non si può abbassare la guardia”