Earvin Ngapeth arrestato per molestie sessuali in Brasile. L’ex Modena avrebbe palpeggiato una donna di 29 anni.

BELO HORIZONTE (BRASILE) – Earvin Ngapeth arrestato per molestie sessuali. Il giocatore dello Zenit Kazan non è potuto ritornare in Europa con i suoi compagni perché fermato dalla polizia di Belo Horizonte con l’accusa di presunta violenza nei confronti di una donna di 29 anni.

Il francese è in attesa della decisione del giudice che è chiamato a confermare il fermo in carcere oppure a liberare l’atleta transalpino in attesa del processo.

Earvin Ngapeth arrestato

L’arresto è scattato dopo la denuncia da parte della 29enne. Secondo le prime informazioni, Ngapeth al termine dell’esperienza al Mondiale per Club si sarebbe recato in un locale notturno insieme ad alcuni compagni di squadra dello Zenit Kazan.

Qui la presunta violenza nei confronti della giovane. Il francese avrebbe dato degli schiaffi al sedere della vita. Immediate le scuse da parte dello stesso giocatore che ha parlato di uno scambio di persona. Nella spiegazione, inoltre, Ngapeth ha spiegato che in Francia questo è un atteggiamento molto comune. Nessun perdono, però, da parte della 29enne che si è rivolta alle forze dell’ordine. Immediato il fermo e il rinvio a giudizio con l’ex Modena in carcere in attesa di giudizio. La sua squadra ha lasciato il Brasile in attesa di essere raggiunto dal francese.

I precedenti

Non è la prima volta che Ngapeth viene coinvolto in una vicenda giudiziaria. Il precedente risale al 2015 quando il pallavolista era stato arrestato per aver aggredito un conducente di un treno in Francia. Una vicenda che aveva fatto discutere l’intero Paese visto che il pallavolista è uno dei simboli del volley transalpino.

Ora questo nuovo inconveniente brasiliano che potrebbe pregiudicare il suo futuro con la maglia dello Zenit Kazan in caso di condanna per molestie sessuali.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
coppa italia volley cronaca earvin ngapeth francia

ultimo aggiornamento: 10-12-2019


Esplosione in una casa a Perugia, grave una bambina

Fondi Pdl, otto condanne in primo grado