Dal 28 settembre parte l’ecobonus per l’acquisto di auto usate poco inquinanti: come funziona e chi può richiederlo.

Il 28 settembre parte l’ecobonus per l’acquisto di auto usate. Si tratta di incentivi per la rottamazione di auto vecchie in cambio di auto usate a basse emissioni. L’auto che si acquista non deve essere inferiore alla classe euro 6.

La notizia è stata comunicata dal ministero della Sviluppo, che ha diramato una nota per fare il punto della situazione sugli incentivi per l’acquisto di auto usate. Il governo ha messo a disposizione 40 milioni di euro per gli incentivi per l’acquisto di auto usate.

Green Pass obbligatorio, tutte le regole da rispettare

Ecobonus auto usate al via dal 28 settembre

A partire dalle ore 10 di martedì 28 settembre 2021 i concessionari potranno accedere sulla piattaforma ecobonus.mise.gov.it per inserire le prenotazioni degli incentivi per l’acquisto di veicoli di categoria M1 usati a basse emissioni“, si legge nella nota condivisa dal Ministero dello Sviluppo.

Per il nuovo incentivo sono messi a disposizione 40 milioni di euro per l’acquisto di un veicolo usato di classe euro non inferiore a 6, con un prezzo risultante dalle quotazioni medie di mercato non superiore a 25.000 euro e con emissioni comprese tra 0-160 g/km CO2“.

Si parte alle ore 10.00 di martedì 28 settembre. Da quel momento i concessionari possono accedere alla piattaforma ecobonus.mise.gov.it dove possono inserire le prenotazioni degli incentivi per gli acquisti di mezzi a basse emissioni.

ecobonus
ecobonus

Gli incentivi

L’incentivo va dai 750 ai 2.000 euro. L’importo varia a seconda delle emissioni del veicolo acquistato. Nello specifico:

Il contributo viene riconosciuto solo con rottamazione e si differenzia a seconda della fascia di emissioni del veicolo usato che si acquista:

0-60: 2.000 euro
61-90: 1.000 euro
91-160: 750 euro

Il veicolo rottamato dovrà essere della medesima categoria di quello acquistato, immatricolato da almeno 10 anni e intestato da almeno 12 mesi all’acquirente o ad un familiare convivente.

ultimo aggiornamento: 28-09-2021


Inquinamento, altro che carburanti: la colpa è soprattutto dei freni

L’annuncio di Draghi: “Roma candidata per Expo 2030”