Edicola Milan2 marzo, le prime pagine dei quotidiani sportivi

LA GAZZETTA DELLO SPORT
La spalla sinistra della copertina de La Gazzetta dello Sport contiene un messaggio di Silvio Berlusconi: “Paghino tutto o lo tengo io il Milan”. Nello specifico: “Quante incognite dopo il rinvio del closing – aggiunge la Rosea -, da Donnarumma alle frasi fatte trapelare dal presidente”. A pagina 10, Carlo Laudisa e Alessandra Gozzini fanno il punto della situazione: “Il finale slitta ancora, in cambio Fininvest otterrà altri 100 milioni entro il 10 marzo: oggi l’ufficialità. Closing il 7 aprile?”. A pagina 11, Marco Pasotto analizza gli scenari: “Donnarumma a rischio, il mercato
non decolla. E i tifosi sono furibondi”. Si ricorda anche che bisognerà affrontare i rinnovi di Montella, De Sciglio e Suso. Poi “le domande che si pongono tutti: cosa succede da qui a fine stagione? E che sarà della prossima?”.

 

CORRIERE DELLO SPORT
Stesso argomento, stavolta in un box in taglio basso, sulla copertina del Corriere dello Sport. A pagina 16 un’analisi su “tutto quello che c’è da sapere sulla cessione. Il nuovo termine è a inizio aprile”. Questo il titolo principale: “Le 10 domande a un closing che non arriva”. Il CorSport prova a evidenziare cosa è mancato nella vicenda, ammettendo che “nessuna ipotesi può essere esclusa”. Il lato positivo è il campo (sabato alle 20.45 ci sarà la sfida con il Chievo a San Siro): “Bravo Montella – applaude il quotidiano di Roma – a isolare la squadra dalla trattativa”.

 

TUTTOSPORT
“Altro rinvio sulla cessione. Berlusconi, così il Milan è un boomerang”. Apre Tuttosport, che comunque a pagina 10 precisa: “Fininvest ha detto sì alla proroga perché Sino-Europe può ancora arrivare al closing”. Nel box centrale “Fassone, esordio rimandato”. In taglio basso, infine, focus su Donnarumma: “Gigio come Pogba, ecco la via per rinnovare”.

Fonte: acmilan.com

 

TAG:
milan

ultimo aggiornamento: 02-03-2017


Milan nel caos, ora il problema è Donnarumma

Fassone non si ferma: continuano i lavori del futuro dirigente rossonero