Egitto, arrestata la giornalista freelance Francesca Borri

Egitto, arrestata la giornalista freelance Francesca Borri

Arrestata in Egitto la giornalista italiana Francesca Borri. I motivi del fermo non sono noti. Il console si è recato in aeroporto.

CAIRO (EGITTO) – Arrestata in Egitto la giornalista freelance Francesca Borri. La cronista italiana nella notte tra il 10 e l’11 ottobre 2019 era arrivata al Cairo quando è stata fermata dalle autorità locali che ancora non hanno riferito i motivi di questa azione.

Secondo quanto riportato dall’ANSA che cita fonti diplomatiche, l’ambasciata italiana è al lavoro per cercare di fornire la massima assistenza alla donna che ancora si trova in una stanza dell’aeroporto in attesa della decisione delle autorità locali. Nella struttura è arrivato anche il console italiano per capire meglio i motivi di questo arresto.

Arrestata la giornalista Francesca Borri

I motivi di questo arresto non si conoscono. La Farnesina segue da vicino la situazione ed è costantemente aggiornata dal console italiano che proprio in questo momento si trova all’aeroporto insieme alla giornalista freelance. Un fermo, quello di Francesca Borri, che non ha un preciso motivo e che rischia di aprire un nuovo caso tra Italia ed Egitto.

La mancata collaborazione sul caso di Regeni da parte del Cairo ha deteriorato i rapporti tra i due governi con questo arresto che potrebbe creare un nuovo caso diplomatico.

Francesca Borri
Francesca Borri (fonte foto https://www.facebook.com/syriandust/)

L’arresto di Francesca Borri e i rapporti non buoni tra Italia ed Egitto

Il fermo (al momento senza particolare motivo) di Francesca Borri potrebbe peggiorare ancora di più i rapporti tra Italia ed Egitto. Due nazioni da sempre amiche ma che negli ultimi mesi hanno dovuto fare i conti con le difficoltà del caso Regeni. La mancanza di collaborazione da parte del Cairo ha indispettito Roma che ha duramente criticato questo comportamento.

Ora l’arresto della giornalista rischia ancora di più di incrinare questo rapporto.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/syriandust/

ultimo aggiornamento: 11-10-2019

X