Il fatto risale alla giornata di ieri, domenica 14 agosto: in Egitto una chiesa ha preso fuoco durante la celebrazione della messa.

Scoppiato un incendio in una chiesa copta situata in Egitto: sono decedute almeno 41 persone. Secondo quanto emerso dalle prime ricostruzioni sulla vicenda, l’incendio sarebbe divampato a causa di un guasto elettrico: si tratterebbe quindi di un incidente e non di un incendio doloso.  

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

La vicenda

L’incendio si è verificato nella chiesa di Abu Seifein, nel quartiere popoloso di Imbaba nel nord di Giza. Numerose le persone presenti all’interno dell’edificio avvolto dalle fiamme. Il distretto di Imbaba fa parte dell’area metropolitana del Grande Cairo.  

Sul luogo della tragedia sono intervenuti immediatamente quindici mezzi dei vigili del fuoco, per domare le fiamme. Intervenute anche numerose ambulanze, che hanno provveduto a trasportare i feriti negli ospedali più vicini. 

Vigili del fuoco

A rendere nota la notizia della tragedia la Chiesa copta ortodossa. Il bilancio delle vittime è stato reso noto dal Ministero della Salute locale. Quando è scoppiato l’incendio, centinaia di fedeli si trovavano all’interno della struttura per partecipare ad una funzione religiosa. 

Sarebbe stato un guasto elettrico a far divampare le fiamme, che nel giro di poco tempo hanno avvolto l’intera struttura religiosa. Secondo quanto riferito dalle fonti del ministero dell’Interno egiziano al quotidiano Al Ahram, non è stato possibile per i presenti lasciare l’edificio in quanto le fiamme hanno bloccato la via d’uscita. 

Fuoco e fumo hanno creato il panico tra i presenti, il cui primo istinto è stato quello di accalcarsi verso l’uscita, intasandola ancora di più, e rendendo ancora più difficoltosa l’evacuazione. Secondo quanto riferito dal ministero degli interni egiziano, delle 41 vittime segnalate fino ad ora la maggior parte sarebbero bambini. 

Il presidente Abdel Fattah el-Sissi ha telefonato al Pope cristiano copto Tawadros II per porgere le sue condoglianze. Ha scritto anche un post su Facebook: “Sto seguendo da vicino gli sviluppi del tragico incidente. Ho diretto tutte le agenzie e le istituzioni statali interessate prendere tutte le misure necessarie e affrontare immediatamente questo incidente e i suoi effetti”. 

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 15-08-2022


Il mostro di Firenze, le violenze sulle figlie

Crollo di un ponte: diverse auto nel fiume