Patrick Zaki non può lasciare l’Egitto: lo studente è in una black-list. Potrà tornare a viaggiare solo dopo l’assoluzione.

Come riferito dall’Ansa, Patrick Zaki è stato inserito nella black list delle autorità egiziane e quindi al momento non può viaggiare e non può lasciare l’Egitto. Per fare ritorno in Italia, quindi, lo studente deve attendere la fine del processo e l’assoluzione.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Egitto, Patrick Zaki non può viaggiare: è in una black-list

Sulla possibilità di viaggiare sono emerse voci contrastanti dopo la liberazione di Zaki. Lo stesso studente, intervenuto nel corso della trasmissione Che tempo che fa, aveva detto di essere sottoposto a restrizioni. Invece, secondo quanto appreso e riferito dall’Ansa, lo studente è nella black list che gli impedisce di lasciare l’Egitto. Provvedimento decisamente coerente con la sua situazione e con lo stato dell’iter processuale. Patriclìk Zaki infatti è stato scarcerato ma non assolto. E secondo quanto riferito dall’Ansa non potrà lasciare l’Egitto fino alla fine del processo.

Prigione
Prigione

La prossima udienza del processo: in caso di condanna lo studente rischia fino a cinque anni di carcere

A proposito del processo, la prossima udienza è fissata per il 1 febbraio. Al momento lo studente è accusato di diffusione di notizie false dentro e fuori il Paese. In occasione della nuova udienza la difesa di Zaki potrebbe provare a dimostrare che il ragazzo è stato arrestato illegalmente. Inoltre la difesa punta a dimostrare che lo studente non ha mai diffuso notizie false. Zaki, in caso di condanna, rischia fino a cinque anni di carcere.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 14-12-2021


Ecdc, 1.127 casi di variante Omicron in Europa, 27 in Italia

Manuel Bortuzzo, la Cassazione: via libera all’appello bis