El Chapo condannato a New York. Il re del narcotraffico messicano rischia l’ergastolo

Joaquin “El Chapo” Guzman è stato dichiarato colpevole dalla giuria di New York per tutti i capi d’accusa. La condanna è attesa il 25 giugno.

NEW YORK – Joaquin Guzman Loera, noto come “El Chapo“, è stato condannato al termine del processo svoltosi a Manhattan. La giuria ha ritenuto l’ex capo del narcotraffico messicano colpevole per tutti i dieci capi d’accusa, dalla partecipazione a un’associazione di criminalità organizzata al traffico di droga, passando per il riciclaggio di denaro sporco fino all’uso e al traffico di armi.

La lettura della sentenza

Dopo sei giorni di camera di consiglio, il giudice Brian Cogan ha letto il verdetto delle otto donne e dei quattro uomini della giuria. Al momento della lettura, il volto di “El Chapo” è rimasto impassibile senza tradire alcuna emozione. Presente anche la moglie, Emma Coronel, ex reginetta di bellezza. Ora sarà il giudice a emettere la condanna: la data è quella del 25 giugno. Guzman rischia l’ergastolo. Nel frattempo, il 61enne di La Tuna rimarrà in un carcere di massima sicurezza.

https://fox8.com/2019/02/12/notorious-drug-lord-joaquin-el-chapo-guzman-convicted/

La storia criminale

Joaquin Guzman Loera è nato a La Tuna il 4 aprile 1957. Fin da giovanissimo si è dedicato alla coltivazione dei papaveri da oppio. Poi entra a far parte del Cartello di Gaudalajara, al servizio di Felix Gallardo, uno dei più potenti trafficanti di droga del Messico.
Dopo l’arresto di Felix Gallardo, El Chapo decide la spartizione del territorio messicano tra le varie gang. A capo del Cartello di Sinaloa, Guzman si scontrerà con quello di Tijuana, divenendo il signore della droga, con un patrimonio stimato in 14 miliardi di dollari.
Dopo essere stato arrestato e puntualmente evaso, il 19 gennaio 2017 viene infine estradato negli Stati Uniti, rinchiuso in un’ala di massima sicurezza del Metropolitan Correctional Center di New York. La sua eredità è stata raccolta da Ismael Zambada, detto El Mayo.

ultimo aggiornamento: 13-02-2019

X