Elezioni 2018, Silvio Berlusconi: “Sarò il regista del centrodestra, sono felice per Salvini”

A due giorni dalle elezioni è arrivato il commento di Silvio Berlusconi: “Siamo la prima coalizione, questo deve essere determinante“.

Il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, ha commentato questo pomeriggio, dopo due giorni di silenzio, i risultati delle elezioni politiche. Elezioni che hanno visto la coalizione di centrodestra vincere sui rivali, ma il suo partito finire secondo all’interno della coalizione rispetto alla Lega di Salvini. Uno smacco secondo molti opinionisti, ma accettato con garbo da Berlusconi.

Queste le sue prime dichiarazioni, riportate da Repubblica: “La nostra coalizione è risultata la prima formazione politica e questo deve essere determinante per ricevere l’incarico di governo. Sono felice per Matteo Salvini, sono felice per la Lega con cui siamo stati per lunghi anni al governo e con la quale governiamo regioni importanti. Confermo nel rispetto verso gli alleati e dei patti intercorsi che rimango il leader di Fi, sarò il regista del centrodestra e il garante della compattezza della coalizione“.

Di seguito il videomessaggio di Silvio Berlusconi:

Elezioni 2018, Silvio Berlusconi: “Mattarella assuma una decisione saggia

Il leader di Forza Italia, partito con cui è entrato in Senato anche Adriano Galliani, ha quindi proseguito: “Ora sta al Capo dello Stato assumere una decisione. Noi contiamo sul suo equilibrio e sulla sua saggezza. Sono sicuro che grazie al centrodestra e al ruolo centrale di Forza Italia sapremo dare risposte positive e concrete alle emergenze del nostro paese“.

MATTEO SALVINI legittima difesa
Matteo Salvini, leader della Lega

Matteo Salvini ha invece quest’oggi aperto a una possibile intesa con alcuni esponenti della sinistra: “Sono contento della compattezza del centrodestra, andremo insieme al Quirinale. Siamo la prima coalizione e siamo la speranza per gli italiani. Renzi è vittima della sua arroganza. Peccato, perché c’è una tradizione di sinistra che non vota o che guarda alla Lega e cercheremo di raccogliere queste forze. C’è un parlamento, c’è un candidato premier e c’è un programma. Chi vuole sostenere questo programma lo accettiamo, ma non faremo accordi partitici“.

ultimo aggiornamento: 07-03-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X