Governo, il nodo-Premier non si scioglie: a Mattarella l’ardua sentenza

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

Prove di intesa tra M5s e Lega ma non basta: il nodo-Premier divide i vincitori delle elezioni. Luigi Di Maio non vuole scendere a patti, Salvini rivendica la carica per sé. A Mattarella l’ardua sentenza.

Governo – Sembra già destinato a rompersi l’equilibrio tra centrodestra e Movimento 5 stelle che aveva portato pochi giorni fa all’elezione dei presidenti di Camera e Senato, un compromesso che aveva accontentato tutti ma che in fondo rappresentava solo un pro forma. Di fatto la posta in palio era ancora bassa.

La vera prova del nove arriva adesso, con i due vincitori delle ultime elezioni che dovranno decidere il nome del prossimo Premier, quello incaricato di presentare a Mattarella la lista dei ministri, di fatto quello che per i prossimi anni – nella migliore delle ipotesi – governerà il paese.

Il M5s non tratta: Di Maio premier

Chiara la posizione del Movimento 5 stelle: Di Maio premier per dare voce ai milioni di italiani che hanno consegnato la propria fiducia nelle mani dei pentastellati.

Il governo non si può fare se non sarà fatto premier Luigi Di Maio. Il voto dei cittadini va rispettato – ha attaccato Alfonso Bonafede ai microfoni di Radio24. Il reddito di cittadinanza? Si farà, senza se e senza ma”.  Bonafede ha poi concluso il suo intervento negando la possibilità di un accordo tra Luigi Di Maio e Silvio Berlusconi per il governo.

Il margine per le trattative sembra minimo se non nullo visto che dall’altra parte della barricata, in casa centrodestra, Matteo Salvini non ha dubbi sul fatto che il nome del prossimo premier debba venire dalla coalizione che ha vinto alle elezioni.

I due leader torneranno a incontrarsi dopo Pasqua ma difficilmente abbandoneranno le proprie posizioni.

Di seguito il post pubblicato da Matteo Salvini sulla propria pagina Facebook:

Pubblicato da Matteo Salvini su domenica 25 marzo 2018

L’impressione è che alla fine la soluzione alla disputa dovrà trovarla, in un modo o nell’altro, Mattarella e il rischio di tornare alle urne non è ancora stato scongiurato.

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 28-03-2018

Nicolò Olia