Elezioni Europee, Zingaretti: “Puntiamo al 20%”. Sondaggi: Lega in calo, testa a testa M5S-Pd

Il segretario del Pd, Nicola Zingaretti, durante la campagna elettorale ha ribadito di puntare almeno alla soglia del 20%.

NAPOLI – Le elezioni europee sono ormai alle porte (26 maggio, ndr) e i partiti sono in piena campagna elettorale. Il segretario del Pd, Nicola Zingaretti, ha tenuto poche ore fa una conversazione pubblica con Paolo Mieli. L’incontro con l’ex direttore del Corriere della Sera si è tenuto a Napoli, nel quartiere Sanità dove nel 2014 i democratici chiusero la campagna elettorale per le europee che segnarono il record del 40% di voti.

La soglia minima

Alle Europee l’obiettivo è andare oltre il 20%. E’ una bella sfida. Non è passato tanto tempo – ha detto Zingaretti ricordando quel successo del Pd ma sono accadute tante cose. Ma oggi sono molto ottimista, dopo il 4 marzo abbiamo svolto un congresso molto partecipato. Nessuno ci avrebbe messo un euro sul milione e 600 mila votanti e le file ai gazebo e sulle forza di riuscire a realizzare una lista unitaria del Pd come argine unico ai populisti“.

Nicola Zingaretti
Fonte foto: https://www.facebook.com/nicolazingaretti

Duello con il M5S

L’obbiettivo di andare oltre il 20% apre alla sfida diretta con il movimento pentastellato. Secondo l’ultimo sondaggio di Tecnè realizzato per Tgcom24, al momento la Lega sarebbe il primo partito alle elezioni europee: il Carroccio accusa una flessione ma è indicato in una forbice tra il 29 e il 33% di consensi. Al secondo posto è bagarre tra appunto il M5S (tra il 20,5% e il 24,5%) e il Pd (tra il 19,5% e il 23,5%). Forza Italia oscillerebbe tra l’8,5% e il 12,5%, mentre tutte le altre formazioni (a parte FdI che potrebbe arrivare al 6,5%) restano sotto il 5% dei voti.

ultimo aggiornamento: 11-05-2019

X