Elezioni Umbria, sospetto caso di conflitto di interessi su candidato Pd-M5S
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Imbarazzo Pd-M5S: agli hotel di Bianconi la gran parte dei soldi per il terremoto a Norcia

Imbarazzo Pd-M5S: agli hotel di Bianconi la gran parte dei soldi per il terremoto a Norcia

Pd e Movimento 5 Stelle in difficoltà per le elezioni in Umbria. Il sospetto caso di conflitto di interessi sul candidato Bianconi gioca a favore della Lega.

Polemiche sul candidato Bianconi, per Pd e M5S le elezioni in Umbria sono ancora più difficili. La strada si era fatta in salita già nel momento della nascita del patto civico tra dem e pentastellati. L’alleanza, benedetta dalla Piattaforma Rousseau, ha lasciato alle sua spalle una lunga scia di scontenti. E le trattative per arrivare a individuare un candidato sono state tutt’altro che semplici. Alla fine i giallorossi hanno fatto rotta su Bianconi, finito al centro di un presunto caso di conflitto di interessi.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Nicola Zingaretti
Nicola Zingaretti

Elezioni in Umbria, sospetto caso di conflitto di interessi su Bianconi, candidato del Pd e del Movimento 5 Stelle

Stando a quanto riportato da il Corriere dell’Umbria, a Bianconi, un imprenditore attivo nel settore alberghiero, sarebbe andata la gran parte dei fondi stanziati dopo il terremoto a Norcia. Secondo le ipotesi, il candidato di Pd e Movimento 5 Stelle avrebbe quasi monopolizzato i fondi con i quali ha potuto riparare e riaprire le sue strutture.

E sul caso umbro emergono anche quelli che sarebbero i numeri: sei milioni per ristrutturare due hotel e altri due milioni per gare legate all’assegnazione dei servizi mensa. Il totale si aggira intorno agli otto milioni

Inutile sottolineare come l’accusa sia grave ma ancora tutta da dimostrare.

Vincenzo Bianconi
fonte foto https://www.facebook.com/vincenzo.bianconi.90

Matteo Salvini attacca: “Andremo a fondo”

Inutile sottolineare come Matteo Salvini abbia deciso di cavalcare l’onda dello sdegno per minare il patto civico Pd-M5S. Il leader della Lega, che brama la prima grande rivincita sul governo e sugli ex alleati pentastellati, non vuole perdere il confronto in Umbria e paradossalmente l’alleanza giallorossa potrebbe fare il suo gioco. Con un colpo solo il Carroccio, insieme con i suoi alleati di Centrodestra, potrebbe rifilare una dolorosa sconfitta al governo. Facile immaginare poi la campagna di Salvini che tornerà a contrapporre il volere degli italiani ai giochi di Palazzo dei poltronari.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 10 Ottobre 2019 15:23

Def passa alla Camera, servono 9 miliardi da lotta a evasione. Lega protesta al grido di ‘Elezioni Elezioni’

nl pixel