Elezioni comunali a Milano, Luca Bernardo il candidato del Centrodestra. L’accordo è stato trovato nell’ultimo vertice.

ROMA – E’ Luca Bernardo il candidato del Centrodestra alle elezioni comunali di Milano. Il lungo confronto tra i partiti si è concluso con il vertice di martedì 6 luglio. La coalizione ha deciso di confermare il pediatra a Palazzo Marino e presto dovrebbero esserci novità anche per quanto riguarda il vice.

Il nome in cima alla lista è quello di Albertini, anche se Fratelli d’Italia non hanno ancora dato il proprio assenso. Il confronto, comunque, andrà avanti nelle prossime ore e non si esclude un dialogo anche con il candidato sindaco per capire meglio il pensiero di Bernardo.

A Napoli il candidato è Maresca

Dubbi sciolti anche a Napoli. Nonostante le perplessità delle ultime settimane, il Centrodestra ha deciso di appoggiare Maresca per la corsa a sindaco della città partenopea.

Una strada del civico che dovrebbe essere seguita anche nelle altre amministrative. Ancora dei nomi devono essere scelti e i confronti andranno avanti nelle prossime ore. Ma la coalizione ha la voglia di chiudere la partita in poco tempo per dare successivamente il via alla campagna elettorale. E tra le città da risolvere c’è anche quella di Bologna.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Bologna
Bologna

Centrodestra unito alle amministrative

Sembra essere definitivamente superato lo scoglio amministrative per il Centrodestra. Nei giorni scorsi le tensioni non sono mancate, ma alla fine si è trovato l’accordo e si correrà insieme. L’obiettivo resta quello di provare a sfruttare le difficoltà del Centrosinistra per arrivare almeno al ballottaggio in tutte le città dove si va al voto.

Le grandi sfide sono naturalmente quelle di Bologna, Torino, Milano, Roma e Napoli oltre che le elezioni regionali in Calabria. Ma un passaggio fondamentale è rappresentato anche dalle altre amministrative per capire il destino delle prossime politiche.


Speranza: “Pandemia non è finita. I contagi risalgono nonostante le vaccinazioni”

Ddl Zan, niente accordo nella maggioranza: voto in Senato il 13 luglio