oniElezioni suppletive, la guida al voto: tutte le informazi

Elezioni suppletive, la guida al voto

La guida al voto delle elezioni suppletive. I cittadini di Napoli, Roma e dell’Umbria saranno chiamati ad eleggere due senatori e un deputato.

ROMA – Elezioni suppletive, la guida al voto. Dal 23 febbraio all’8 marzo i cittadini di Napoli, Roma e Umbria saranno chiamati ad eleggere due senatori e un deputato in sostituzione di Franco Ortolani (parlamentare M5s deceduto dopo una grave malattia), Paolo Gentiloni (nominato Commissario Ue) e Donatella Tesei (attuale presidente della Regione Umbria).

A Roma corre il ministro Gualtieri

A Roma i fari sono puntati naturalmente sul ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri. E’ lui il nome scelto dal Pd per la sostituzione di Paolo Gentiloni. Ma questo voto nella Capitale rappresenta un caso particolare visto che il 1° marzo il titolare del Dicastero di via XX Settembre non sarà sostenuto dal M5s che ha candidato Rossella Rendina.

Il Centrodestra, sostenuto anche da Udc, ha deciso di far scendere in campo Maurizio Leo. Ma sono in corsa anche Marco Rizzo (Partito Comunista), Mario Adinolfi (Popolo della Famiglia), Luca Maria Lo Muzio Lezza (Volt) ed Elisabetta Canitano (Potere al Popolo).

Elezioni
Fonte foto: https://www.facebook.com/RegioneEmiliaRomagna/

Le altre elezioni suppletive

Le prime elezioni sono in programma in Campania il prossimo 23 febbraio. Qui a votare saranno i quartieri di Arenella, Barra Miano, Piscinola, Poggioreale, Ponticelli, San Carlo all’Arena, San Giovanni a Teducci, San Pietro a Patierno, Scampia, Secondigliano, Vicaria, Vomero e la zona industriale. Il Centrodestra si presenta unito con Salvatore Guangi. Separati, invece, Pd che ha deciso di puntare su Sandro Ruotolo mentre il M5s su Luigi Napolitano.

Divisione della maggioranza anche in Umbria con i grillini che si sono affidate ad Armida Gargani mentre il Pd presenta Maria Elisabetta Mascio. Valeria Alessandrini il nome della Lega e dell’intero Centrodestra. Qui il voto è previsto per l’8 marzo. La lotta è iniziata con elezioni che rischiano di avere un peso importante sul governo nazionale.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/RegioneEmiliaRomagna/

ultimo aggiornamento: 18-02-2020

X