Elicottero della Marina militare precipita nel Mediterraneo: un morto
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Elicottero della Marina militare cade in mare, un morto

Ambulanza

Elicottero della Marina militare precipita in mare durante un’esercitazione notturna. Morto un membro dell’equipaggio.

Un elicottero della Marina militare è precipitato cadendo nel mar Mediterraneo nel corso di un’esercitazione notturna. Impegnato nell’operazione Mare Sicuroil velivolo aveva a bordo cinque persone. Uno dei membri dell’equipaggio è morto nel violento impatto con l’acqua mentre altri quattro sono stati tratti in salvo dai soccorritori prontamente intervenuti.

L’elicottero era imbarcato sulla nave Borsini e si era alzato in volo per un’operazione di addestramento. Sono ancora da chiarire le cause che hanno portato al tragico incidente. Lo Stato Maggiore della Difesa ha fatto sapere che provvederà a indagare per fare luce sull’accaduto.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Non si esclude al momento nessuna ipotesi, dal guasto tecnico all’errore umano.

Questo il tweet pubblicato dal Ministero della Difesa sul suo profilo ufficiale:

Elicottero della Marina militare cade nel Mediterraneo, un morto

Come reso noto dal Ministero della Difesa, la vittima Andrea Fazio, Capo di 1 classe e specialista di elicotteri della Marina militare. L’uomo aveva alle spalle diverse ore di volo e resta da capire il motivo per cui abbia perso il controllo del velivolo nel corso di un’operazione ripetuta decine di volte nella sua carriera.

Nella tarda serata di ieri – recita il comunicato diffuso dalla Marina militare – un elicottero SH 212 di Nave Borsini, del dispositivo Mare Sicuro in Mediterraneo centrale, è caduto in mare in prossimità dell’unita per cause in corso di accertamento. Tutti e cinque gli occupanti del mezzo sono stati prontamente recuperati dai mezzi della nave.

Quattro di loro sono in buone condizioni, mentre lo specialista di volo, C1^cl. Andrea Fazio, recuperato in stato di incoscienza, è deceduto a bordo di Nave Borsini nel corso delle operazioni di rianimazione.

I famigliari del militare, effettivo presso il secondo Gruppo Elicotteri di Stanza a Catania sono stati avvertiti e vengono assistiti da personale specializzato per il supporto psicologico e spirituale. Altre unità della Marina Militare sono accorse in assistenza a Nave Borsini nella zona dell’ammaraggio”.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 10 Giugno 2020 17:06

Blitz a Condofuri (Reggio Calabria), arrestato il boss Giuseppe Pelle

nl pixel