Elsa Fornero nella task force del premier Draghi. L’ex ministra è stata scelta come consulente dal sottosegretario Bruno Tabacci.

ROMA – Elsa Fornero nella task force del premier Draghi. Dopo diversi anni lontana dalla politica, l’ex ministra ritorna al palazzo di Piazza Colonna come consulente nel Consiglio d’indirizzo per la politica economica. Un comitato, a titolo gratuito, istituito da Bruno Tabacci per orientare, potenziare e rendere efficiente l’attività del Dipartimento per la programmazione e il coordinamento della politica economica.

Una scelta destinata a procurare diverse polemiche all’interno della maggioranza. L’ex ministra è sempre stata al centro di critiche per le sue decisioni prese quando era alla guida del Dicastero del Lavoro ed ora sicuramente questa notizia non farà felici alcuni esponenti ndell’esecutivo.

Elsa Fornero e il no a ‘Quota 100’

La presenza di Elsa Fornero in questa task force rischia di aprire un nuovo braccio di ferro con la Lega. Il partito di via Bellerio è stato tra i primi durante il Conte I a chiedere il cambio della riforma delle pensioni con l’introduzione della Quota 100.

Provvedimento, in scadenza nel 2021, che non ha mai convinto l’ex ministra. “Avrei preferito un impegno preciso a non rinnovare Quota 100 – le parole di Elsa Fornero riportate dal Corriere della Sera e rilasciare in un’intervista ormai diversi mesi fa – non vorrei che il governo rimanesse imbrigliato nella ragnatela dei partiti e della loro caccia al consenso“. Parole che sembrano confermare una linea molto diversa da quella dei precedenti esecutivi da parte del premier Draghi.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Mario Draghi
Mario Draghi

I componenti del Comitato

Una task force di 14 persone voluta fortemente da Tabacci. Oltre all’ex ministra Fornero, in questo comitato ci sono altre personalità importanti come Giuseppe Guzzetti (in passato presidente della Fndazione Cariplo), Annamria Tarantola (ex vicedirettrice di Bankitalia), Alessandro Parino (ex presidente del Consiglio di Stato) e Mauro Magatti (preside di sociologia alla Cattolica di Milano).

A completare la squadra ci sono: Antonio Calabrò (vicepresidente di Assolombarda), Patrizia De Luise (numero uno di Confesercenti), Monica Parrella (coordinatrice del dipartimento Pari opportunità), Silvia Scozzese (consigliera della Corte dei Conti), Annalisa Lanza (economista), Paola Parella (docente universitario), Alessandra Servidori (esperta in politiche del Wlfare), Mauro Zampini (ex segretario della Camera) con il vice Alessandro Palanza e il fondatore del Censis Giuseppe De Rita.

TAG:
governo Draghi

ultimo aggiornamento: 19-07-2021


Toyota ma non solo: ecco perché gli sponsor ‘hanno paura’ delle Olimpiadi

Zegna va in Borsa a Wall Street dopo la fusione con Investindustrial