Emergenza smog a Roma, stop a tutti i diesel nella Fascia Verde

Smog a Roma, emergenza rientrata

Emergenza smog rientrata a Roma. Dopo una settimana di disagi per il traffico, la Capitale ritorna con valori nella normalità.

ROMA – Emergenza smog rientrata a Roma. E’ stata una settimana difficile nella Capitale con cinque giorni, compresa la domenica ecologica, di traffico limitato per far scendere il livello delle polveri sottili. Obiettivo raggiunto grazie anche alla pioggia caduta nelle scorse ore.

Emergenza smog a Roma

Dopo il Nord Italia anche nella Capitale è stata presta la drastica decisione di bloccare la circolazione per facilitare l’eliminazione delle polveri sottili. Lo stop è previsto martedì 14 gennaio 2020 nella ‘Fascia Verde’ dalle 7:30 alle 10:30 e dalle 16:30 alle 20:30 delle auto diesel da Euro 3 a Euro 6.

Emergenza smog a Roma, il traffico si ferma martedì 14 gennaio

I livelli di concentrazione delle polveri sottili in questi giorni nella Capitale sono stati oltre i livelli di guardia con il Campidoglio che ha confermato lo stop dei veicoli.

Visto il persistere degli elevati livelli di inquinamento – si legge nella nota – è stata disposta la limitazione alla circolazione veicolare privata per tutti i veicoli alimentati a gasolio che non potranno circolare nella Z.T.L. “Fascia Verde” di Roma in due fasce orarie. Nello specifico l’ordinanza sindacale stabilisce la limitazione della circolazione dalle ore 7:30 alle 10:30 e dalle ore 16:30 alle 20:30 per tutti gli autoveicoli diesel da Euro 3 fino a Euro 6. Il provvedimento stabilisce anche dalle 7:30 alle 20:30 il divieto della circolazione nella Z.T.L. ‘Fascia Verde’ di Roma per ciclomotori e motoveicoli Euro 0 ed Euro 1, autoveicoli benzina Euro 2“.

Vaticano
fonte foto https://twitter.com/_viihgs

Legambiente attacca: “Decisione in ritardo”

La decisione è stata duramente contestata da Legambiente: “Il Campidoglio ferma i diesel solo dopo il decimo giorno di aria avvelenata. Ci si chiede il perché si sia aspettato così a lungo per mettere in campo un provvedimento di blocco del traffico privato di di automobili che è giusto ma che arriva con un incredibile ritardo. Fino a oggi i blocchi hanno riguardato solo poche vetture nella fascia verde, le stesse auto alle quali era peraltro già interdetta la circolazione all’interno dell’anello ferroviario“. Lo stop, però, potrebbe essere prolungato anche nelle prossime settimane.

fonte foto copertina https://twitter.com/_viihgs

ultimo aggiornamento: 21-01-2020

X