Morto Enzo Mari, noto designer e accademico italiano. È stato in grado di rivoluzionare la professione e ridisegnare le nostre case.

È morto all’età di 88 anni Enzo Mari, considerato come uno dei più grandi designer del Novecento.

Morto a Milano Enzo Mari

Mari è morto ad 88 anni all’ospedale San Raffaele di Milano, dove era ricoverato da tempo. La sua scomparsa lascia un grande vuoto nel panorama dell’eccellenza italiana, quell’eccellenza apprezzata in tutto il mondo, oltre che invidiata.

Enzo Mari
Fonte foto: https://it.wikipedia.org/wiki/Enzo_Mari

Chi era: la carriera

Nato a Cerano il 27 aprile 1932, Enzo Mari di fatto diventa preso milanese. Proprio Milano diventa la sua città di adozione e si viene a creare un rapporto indissolubile tra le parti. Una sorta di amore eterno.

Negli anni Cinquanta Mari è vicino agli ambienti e alla corrente dell’avanguardia ma aveva un grande pregio rispetto a molti altri colleghi anche illustri. Non perdeva mai di vista il pubblico, le persone che avrebbero fruito delle opere. Per il designer il suo lavoro può veicolare un messaggio. Un messaggio profondo, politico, sociale, culturale. E qui siamo di fronte ad una vera e propria svolta per tutto l’ambiente. Questa è la vera rivoluzione, il vero sguardo rivolto al futuro.

Le opere di Enzo Mari

Tra le creazioni di maggior successo del maestro ricordiamo ad esempio il vassoio Putrella (Danese), il cestino gettacarte In attesa, la sedia Tonietta (Zanotta). M l’elenco è sconfinato: si passa dalle sedie agli appendiabiti fino ai portaombrelli e spremilimoni. Un genio senza confini e senza etichette, in grado di far parte della storia della nostra Italia.


Coronavirus, come ridurre il rischio di contagio sui mezzi pubblici

Caos Mes, Zingaretti avverte Conte: “Affrontare il tema nelle sedi opportune”