Scoppia un’epidemia di bronchite in Francia: il ministero della Salute locale ha indetto il piano bianco nazionale.

Nell’ultimo periodo si sta diffondendo in Francia un’epidemia di bronchite. Secondo quanto appreso, il numero di ospedalizzazioni si attesta a livelli superiori di quelli registrati nel corso degli ultimi 10 anni. Il ministero della Salute francese ha attivato il piano bianco nazionale.  

Si tratta di una situazione sanitaria eccezionale. L’intera Francia è in stato di allarme a causa di un’epidemia di bronchite. Tantissimi i pazienti riversati nei pronto soccorso. Numerosi ricoveri anche di bambini di età inferiore a due anni. Si tratta di una situazione mai vista da dieci anni.  

In questa situazione, è scattato anche l’allarme del ministero della Salute, che ha attivato il piano bianco nazionale creato nel 2014. Il piano bianco permette di “riorganizzare l’offerta di assistenza” negli ospedali, ma anche nelle città e nel settore medico-sociale. Lo scopo del piano bianco è quello di “riallocare le risorse rispetto alle priorità individuate”.  

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Il comunicato del ministero della Salute

L’annuncio arriva attraverso un comunicato via web inviato dal ministero della Salute ai cittadini francesi. La riallocazione delle risorse può avvenire “richiamando il personale ospedaliero” e “rafforzando la permanenza dell’assistenza ambulatoriale”, ovvero incrementando la reperibilità del personale medico sanitario anche nei giorni in cui non è previsto il turno lavorativo. 

Ospedale

Secondo quanto riferito dal ministero della Salute, la riallocazione può avvenire “se i mezzi locali non sono più sufficienti”. Tutto il territorio della Francia metropolitana, e parte dei territori d’oltremare, è stato classificato da Santé publique France “in fase epidemica”. 

Nei giorni compresi tra il 31 ottobre e il 6 novembre 6.891 bambini di età inferiore a due anni sono stati trasportati al pronto soccorso a causa dei sintomi della bronchite. Di questi bambini, 6.326 (ovvero il 90%) avevano meno di un anno. I ricoveri ospedalieri sono composti per il 50% da pazienti affetti da bronchite, e sono costituiti perlopiù da bimbi dai due anni in giù.  

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 11-11-2022


Qatar: “L’omosessualità è un danno mentale”

Alessia Piperno è tornata: “Non mi hanno maltrattata”