Bullismo, presa a calci in classe: bambina in ospedale

Episodio di bullismo nel Veronese. Una bambina di 9 anni è stata presa a calci da un compagno di classe. Indaga la Procura.

VILLAFRANCA (VERONA) – Nuovo episodio di bullismo in Italia. Una bambina di 9 anni – secondo quanto riportato da L’Arena – nei giorni scorsi è finita in ospedale dopo essere stata presa a calci da un compagno di classe. Sulla vicenda indaga la Procura per accertare cosa sia realmente successo nella scuola elementare con la dirigente scolastica che ha immediatamente avviato un’inchiesta interna.

Le prime indiscrezioni parlano di un possibile nuovo caso di bullismo ma nelle prossime ore si saprà qualcosa in più. Una vicenda che ha sconvolto l’intero istituto visto che finora non era mai successo un episodio simile.

Carabinieri
Fonte foto: https://www.facebook.com/carabinieri.it

Bullismo, nuovo caso a Verona: bambina presa a calci da un compagno

L’episodio viene raccontato da L’Arena che riporta anche le parole della madre della vittima: “Le vessazioni del ragazzino – precisa – sono un problema per il quale avevo chiesto più volte alle insegnanti di intervenire senza però ottenere nulla“.

La ragazzina ha raccontato di essere stata spinta violentemente da dietro mentre si stava lavando le mani e poi essere stata picchiata al corpo e alla testa prima di subire un calcio in mezzo alle gambe. La bambina è stata portata in ospedale e dimessa dopo 18 ore. Si attendono delle novità in poche ore per cercare di capire cosa sia realmente successo.

I genitori della piccola – citati da L’Arena – hanno ribadito come la figlia sia entrata nelle mire del compagno di classe ormai da tre anni. La Procura ha aperto un’indagine sulla vicenda per accertare l’episodio. La dirigente scolastica dell’istituto ha aperto un’inchiesta interna e garantito la massima collaborazione con gli inquirenti. Un episodio che ha sconvolto l’intero paesino veneto visto che finora non era mai successo un qualcosa di simile.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/carabinieri.it/

ultimo aggiornamento: 13-04-2019

X