L’Italia saluta il freddo dell’inverno e si prepara ad accogliere la mite primavera. Il fascino e il mistero dell’equinozio di primavera: che cos’è e quand’è.

Il 20 marzo (2021) esattamente alle ore 10.37 l’Italia accoglie la Primavera, che subentra a un inverno anomalo, con la media delle temperature generalmente più alta rispetto agli anni passati, con poche piogge ma intense, a volte quasi tropicali. Il 20 marzo è infatti, per quanto riguarda il 2021, il giorno dell’equinozio di primavera. Ma che cos’è e quando è.

Quando è l’equinozio di Primavera

Per quanto riguarda il 2021, l’equinozio di primavera è il 20 marzo alle ore 10.37. Di norma può cadere il 19, il 20 o il 21 marzo. La gran parte delle persone, alla luce degli studi scolatici, ritiene erroneamente che l’equinozio di primavera sia un giorno e che cada obbligatoriamente il 21 marzo. Sbagliato. Anzi, negli ultimi anni il 21 marzo è stata una data decisamente poco frequente per quanto riguarda l’inizio della primavera. Per capire il motivo dobbiamo affrontare la seconda domanda…

Primavera
Primavera

Che cos’è l’equinozio di Primavera?

Tecnicamente parlando l’equinozio non è un giorno quanto piuttosto un momento, quello in cui il sole passa dall’emisfero australe a quello boreale. In occasione dell’equinozio di autunno, che cade a settembre, accade invece che l’orizzonte celeste raggiunge l’intersezione tra l’eclittica e l’equatore celeste. Ma questa è un’altra storia, anzi, un’altra stagione.

Lo spettacolo del 2019: la Superluna

Nel 2019 infatti in occasione del cambio di stagione è stato possibile ammirare una nuova Superluna, la più grande dell’anno. La luna ha raggiunto la sua fase piena intorno alla ore 02.43 della notte tra il 20 e il 21 marzo regalando a tutti un momento davvero molto suggestivo e in qualche modo anche emozionante.


Dramma a Lecce, cadavere carbonizzato sul tetto di un treno Intercity

Omicidio a Garlasco, Cassazione: no alla revisione del processo contro Stasi