Chiesto l’ergastolo per Salah Abdeslam per gli attentati del 2015.

La procura antiterrorismo francese ha chiesto l’ergastolo per l’unico membro superstite del commando jihadista dei fatti del 2015. Al processo per le stragi del 13 novembre 2015 che provocarono 130 morti a Parigi e Saint-Denis, la Procura chiede quindi l’impossibilità di ogni sconto di pena durante il periodo di massima sicurezza per Salah Abdeslam. Questa decisione è una sanzione rarissima in Francia ma obbligata “vista l’immensa gravità dei fatti“.

La decisione della Procura viene anche dal fatto che l’attentatore “è rimasto fedele fino alla fine alla sua ideologia” e “non ha mai espresso “il minimo rimorso”. L’ergastolo richiesto contro Abdeslam è la condanna più pesante prevista dal codice penale francese. L’unica possibilità per il 32enne è chiedere – soltanto dopo trent’anni – al tribunale che venga riconsiderata questa impossibilità di adeguamento della pena.

I pm francesi hanno chiesto l’ergastolo anche per gli altri tre principali imputati che sono stati complici dell’attentatore e di tutto il commando. Ergastolo anche per i 6 accusati non presenti al processo, uno incarcerato in Turchia, mentre gli altri 5 potrebbero essere morti. Pene anche per chi ha collaborato alla fuga.

Tribunale
Tribunale

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Gli attacchi terroristici che sconvolsero Parigi

Il terrorista del Bataclan quindi verrà condannato all’ergastolo. I fatti si svolsero il 13 novembre del 2015 quando furono compiuti una serie di attacchi terroristici di matrice islamica a Parigi. Gli attacchi terroristici si concentrarono nel I, X e XI arrondissement, allo State de France, a Saint-Denis, nella regione dell’Ile de France.

Gli attacchi furono rivendicati dall’Isis. Il commando terroristico comprendeva almeno dieci persone responsabili delle stragi. Poiché ci furono tre esplosioni vicino allo stadio e 6 sparatorie in diversi luoghi pubblici della capitale francese, tra cui la più sanguinosa è avvenuta al teatro Bataclan, dove sono rimaste uccise 90 persone. In tutto furono uccise 130 persone tra cui anche l’italiana Valeria Solesin e ferite più di 400.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 11-06-2022


Bimbo ucciso a bastonate dal patrigno: ergastolo anche per la madre

Elicottero disperso: ritrovati i corpi sul monte Cusna