Nuova eruzione dell’Etna. Una colonna di fumo si è alzata dopo i primi botti.

CATANIA – Nuova eruzione dell’Etna. Il vulcano continua a dare spettacolo. Nelle prime ore di venerdì 19 febbraio un nuovo trabocco lavico. Una alta nube di cenere si è alzata dopo i primi botti.

L’eruzione del 16 febbraio

Nel pomeriggio di martedì 16 febbraio il vulcano si è risvegliato con forti boati e una colata lavica. Una colonna di fumo si è alzata ed è chiaramente visibile anche da chilometri di distanza.

La situazione, al momento, sembra essere sotto controllo. L’Ingv sta monitorando l’evoluzione, ma il quadro complessivo non desta particolare preoccupazioni. Si tratta della prima eruzione in questo 2021. L’ultima volta che un episodio simile era successo nel nostro Paese risaliva a dicembre dello scorso anno sempre con l’Etna.

Ingv: “Crollo parziale nella parte sud-est del cratere”

Interpellato dai microfoni di newsicilia.it, il vulcanologo Marco Neri ha fatto il punto della situazione dopo questa attività registrata sull’Etna: “C’è stata una attività stromboliana molto violenta che interessa il cratere di sud-est e che ha provocato un trabocco lavico abbastanza corposo. La fontana di lava adesso si vede anche da lontano […]. C’è stato un crollo parziale di una porzione piccola del cratere di sud-est. Una cosa normale con attività esplosive così violente. Questo, però, ha contribuito a innalzare una nuvola di vapore e di materiale piroplastico dovuta proprio alla frana. Diciamo che non sembrano esserci evidenze di altro tipo, l’attività rimane confinata in area sommitale. Per adesso, godiamoci lo spettacolo“.

Etna
fonte foto https://www.vigilfuoco.tv/

La nuova eruzione dell’Etna

La nuova eruzione dell’Etna è avvenuto nel pomeriggio di martedì 16 febbraio. Molti i video e le immagini sui social per testimoniare lo spettacolo avvenuto in Sicilia.

La situazione continua ad essere sotto controllo. Gli esperti monitorano costantemente quanto sta succedendo e non sembrano esserci, in questo momento, particolari pericoli per i cittadini. Uno spettacolo che non capita tutti i giorni e sicuramente bisognerà aspettare ancora qualche mese per assistere ad un nuovo evento simile.

fonte foto copertina https://www.vigilfuoco.tv/

Covid, l’aggiornamento del Piano Vaccini


I colori delle regioni dal 21 febbraio

Come sarà la Maturità 2021