Esclusiva IvM, Federico Bertone (7Gold): “A Roma scelte sbagliate. André Silva deve essere titolare”

Federico Bertone parla in esclusiva ai nostri microfoni: “Il modulo di questo Milan deve essere 3-5-2. Ora bisogna trovare una posizione a Suso”.

chiudi

Caricamento Player...

MILANO – Consueto appuntamento del venerdì sulla pagina Facebook de Il vero Milanista. In esclusiva ai nostri microfoni è intervenuto il giornalista di 7Gold Federico Bertone, intervistato da Matteo Rivarola: “Sinceramente – dice parlando del Milanera una vittoria che mi aspettavo ma non così. Era una risposta che si aspettavano tutti. Il Milan non credo che era quello di domenica e ieri è riuscito a fare delle cose logiche ed ora vediamo se si continua su questa strada si ottengono questi risultati. Il 5-1 di cui tre nel primo tempo è anche perché gli avversari ci hanno messo del suo anche se l’Austria Vienna non era un avversario semplice“.

Federico Bertone: “Il modulo deve essere il 3-5-2. Per me André Silva deve giocare titolare”.

Federico Bertone parla del 3-5-2: “Il modulo è stato molto importante. Per il futuro questo deve essere il sistema del Milan dopo l’acquisto di Bonucci. Ieri si poteva vincere forse anche con il 4-3-3, modulo che Montella aveva pensato di utilizzare prima dell’arrivo del difensore“.

Su André Silva e Kalinic: “Io credo che Kalinic paghi un’estate in cui non si è preparato al meglio. Lui voleva andare via ed ha avuto anche un periodo in cui si è dichiarato malato per forzare il trasferimento. Adesso sta cominciando a lavorare ed è un po’ indietro. André Silva è qui dall’inizio del ritiro e a me sorprende che rimane in panchina. Per me è pronto per trovare maggiore spazio“.

Su Cutrone: “A Roma un passo indietro l’hanno fatto tutti. Cutrone si meritava di giocare perché stava bene ed è stato anche giusto. Contro la Lazio sono state sbagliate altre scelte. Adesso non va bocciato ma gestito. In una squadra che ambisce di diventare grande ci sono delle garanzie“.

Sul mercato di gennaio: “Prima bisogna capire il modulo. Se si focalizza con il 3-5-2 forse ci potrebbero essere rinforzi a centrocampo. Vediamo anche come si comporteranno gli attaccanti“.

Sulla sfida con l’Udinese: “Contro i bianconeri Suso è titolare ma ancora bisogna capire dove metterlo in campo. Lui è un esterno e il 4-3-3 era stato fatto per lui. Domenica molto probabilmente giocherà titolare seconda punta al fianco di André Silva. Se Suso da seconda punta non gira bisogna inventare qualcosa“.

Su Montella: “Questo è il primo grande esame della sua carriera. Io penso che lo scorso anno molto sia dipeso dal fatto che l’Inter e la Fiorentina sono crollati. Quest’anno ci si aspetta qualcosa in più“.

Su Donnarumma: “Raiola quando ha qualcosa da dire la rivela, altrimenti non parla. Lui ha ribadito quello che afferma da tanto tempo. Mino ha fatto un lavoro egregio nel far rinnovare Donnarumma, poi subentrano altri aspetti. Secondo me Gigio ha macchiato un po’ la sua immagine”.

Su Bonucci: “Qui gli viene chiesto di essere un leader e per lui è una veste nuova. Bisogna capire se lui può essere il capitano in una squadra molto giovane. Lui ha il ruolo di chioccia e di limiti tecnici non ne vedo“.