Esclusiva IvM-NM, Teo Teocoli: “Ritiro giusto. La squadra con Gattuso si è ricompattata”

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

Teo Teocoli in esclusiva ai nostri microfoni: “Il momento non è dei più semplici. Montella? Non l’avrei esonerato”.

MILANO – Ultimo appuntamento del 2017 con la diretta Facebook sulla pagina IlveroMilanista. Oggi il nostro Matteo Rivarola ha intervistato il grandissimo tifoso rossonero, Teo Teocoli.

In casa Milan si respira aria pesante. Adesso arriva l’Atalanta avversario ostico.
Questo lo sappiamo tutti. Negli ultimi dieci giorni è successo di tutto: in Coppa Italia il Milan ha ‘scherzato’ con il Verona e poi dopo tre giorni capita quello che nessuno si sarebbe aspettato. Una sconfitta per 3-0 è stata una brutta botta. Da lì si è sentita di questa punizione che in realtà non lo è, perché se la squadra è in ritardo deve andarsi ad allenare di più. Potrebbe sembrare un castigo, ma io credo che la squadra con Gattuso si è ricompattata“.

Cosa pensi delle parole di Berlusconi?
Devo dire che Berlusconi giustamente ha detto che non una squadra non può essere più portata avanti da una sola famiglia. Io dico che si possono avere momenti di debacle, però trovo che Berlusconi e Galliani abbiano un po’ sbagliato a far durare il calo per ben cinque anni“.

Giusto il cambio in panchina tra Gattuso e Montella?
Io penso bisognava continuare con Montella perché è un bravo tecnico. Probabilmente qualcosa non funziona, visto che alcuni giocatori che lo scorso anno ci hanno portato in Europa League non giocavano nei ruoli ideali. Quindi credo che il cambio sia stata una questione di spogliatoio. Poi ci sono molti uomini nuovi che non hanno facilitato il lavoro“.

Qual è il giocatore che ti ha maggiormente deluso da questa campagna acquisti?
Io contavo molto su Biglia perché l’ho visto giocare in qualche partita e faceva le cose per bene. Qui un po’ per qualche fastidio fisico e un po’ per mancanza di spazio, non è riuscito ad esprimere le sue potenzialità“.

Teo Teocoli: “Innamorato di Cutrone e Donnarumma. Gigio deve dimostrare il suo amore per la maglia”

Questi giovani che stanno esplodendo?
Cutrone mi piace moltissimo. Quando arriva il nuovo come anche Donnarumma, Calabria e Locatelli, sono tutti ragazzi di un avvenire importante e quando si vedono questi ragazzi che si impegnano è normale che ti innamori subito”.

Ti piacerebbe un ritorno di Kakà da dirigente?
Lui credo che non voglia tornare a Milano. Però forse vuole tornare a casa sua. In passato c’è stato un tentativo di coinvolgere in società ex giocatori come Maldini ma alla fine non si è mai arrivati alla fumata bianca“.

Che idea ti sei fatto su Donnarumma?
Io Gigio lo amo. Non si capisce bene la situazione. Se un giocatore è del Milan come Donnarumma deve dichiarare l’amore per la squadra rossonera”.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 22-12-2017

Francesco Spagnolo